SABATO 11 LUGLIO 2015, 12:45, IN TERRIS

È MORTO IL CARDINALE GIACOMO BIFFI, ARCIVESCOVO DI BOLOGNA PER 20 ANNI

Nato a Milano il 13 giugno 1928, ha ricevuto la porpora da Giovanni Paolo II il 25 maggio 1985

STEFANO CICCHINI
È MORTO IL CARDINALE GIACOMO BIFFI, ARCIVESCOVO DI BOLOGNA PER 20 ANNI
È MORTO IL CARDINALE GIACOMO BIFFI, ARCIVESCOVO DI BOLOGNA PER 20 ANNI
Il cardinale Giacomo Biffi, arcivescovo di Bologna dal 1984 al 2003, è morto questa notte verso le ore 3. L’87enne porporato, pungente e intransigente teologo, aveva 87 anni ed era da tempo ricoverato in una clinica bolognese. I primi di giugno Papa Francesco aveva indirizzato un messaggio al cardinale che aveva subito una pesante operazione: “Desidero esprimerLe la mia profonda vicinanza in questo momento di sofferenza, assicurando la mia preghiera perché Ella possa fiduciosamente aderire alla volontà del Signore e offrire i suoi patimenti per il bene della Chiesa”.

Nel telegramma di cordoglio inviato oggi dal Paraguay il Pontefice ha sottolineato che il cardinal Biffi "ha servito con gioia e sapienza il Vangelo e ha amato tenacemente la Chiesa". "Ricordo con gratitudine - ha aggiunto - l’intensa opera pastorale profusa dapprima quale zelante presbitero e Vescovo ausiliare di Milano, poi come guida sollecita e saggia" dell'arcidiocesi di Bologna. Ha ricordato, inoltre, "l’instancabile servizio da lui reso alla formazione umana e cristiana di intere generazioni mediante l’insegnamento e la pubblicazione di diverse opere". "Particolarmente efficace - ha spiegato - risultava il suo linguaggio diretto e attuale, posto al servizio della Parola di Dio, come pure l’apprezzata predicazione degli esercizi spirituali, in particolare quelli tenuti alla Curia romana".

Nato a Milano il 13 giugno 1928, è cresciuto in via Paolo Fusi, in una famiglia popolare. Nel 1942, durante la guerra, è entrato nel seminario di Venegono, mentre nel 1950 è stato ordinato sacerdote. E’ stato parroco a Legnano e a Sant’Andrea in Milano, mentre è diventato vescovo di Bologna nel 1984. Ha ricevuto la porpora da Giovanni Paolo II il 25 maggio 1985. Tra gli aneddoti che gli si attribuiscono la conversazione con alcuni confratelli a Casa Santa Marta, a conclave in corso, il 19 aprile 2005, dopo la terza fumata nera. “A ogni votazione ricevo sempre un solo voto – avrebbe detto –. Se scopro chi è quel cretino che si ostina a votarmi giuro che lo prendo a schiaffi”. Un confratello, perplesso, sembra che gli abbia risposto in questi termini: “Eminenza, ormai è chiaro chi stiamo eleggendo come nuovo Papa ed è anche abbastanza evidente che questo candidato abbia scelto di votare per lei. Quindi se vorrà ancora mantenere il suo proposito sarà costretto a prendere a schiaffi il Papa”. Dinanzi a quella replica Giacomo Biffi sarebbe rimasto senza parole: Joseph Ratzinger, che lo stimava moltissimo, aveva deciso di votare per lui…
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
La chiesa di San Giorgio restaurata
PIANA DI NINIVE

Riconsacrata la chiesa di Tellskuf

Profanata e semidistrutta dall'Isis, è stata restaurata con i soldi raccolti da Acs