GIOVEDÌ 10 SETTEMBRE 2015, 004:30, IN TERRIS

DA MANILA L'APPELLO DEI VESCOVI: "FILIPPINI, POPOLO DI MIGRANTI, ACCOGLIETE I RIFUGIATI"

Il card. Tagle sollecita i filippini che si trovano in Europa a seguire l’invito del Papa e ad aiutare i rifugiati siriani con ogni mezzo

EDITH DRISCOLL
DA MANILA L'APPELLO DEI VESCOVI:
DA MANILA L'APPELLO DEI VESCOVI: "FILIPPINI, POPOLO DI MIGRANTI, ACCOGLIETE I RIFUGIATI"
La Chiesa di Manila fa appello ai connazionali che vivono in Europa affinché diano ascolto all'invito di Papa Francesco, soccorrendo i rifugiati che giungono nel vecchio continente per fuggire il conflitto in Siria. Il cardinal Tagle, arcivescovo di Manila e presidente di Caritas Internationalis, si è rivolto ai fedeli filippini dicendo che è tempo di accogliere coloro che “fuggono la morte” a causa di guerra e fame: “Dopo aver visto le immagini orrende dell’emergenza in corso dei migranti in Europa, è deplorevole che molti continuino ad essere ciechi, sordi e muti”.

Il porporato ha anche fatto riferimento alle immagini che ritraggono Aylan, il bambino siriano ritrovato senza vita sulle spiagge Turche: “Quando le foto del bambino sono state pubblicate, hanno suscitato sentimenti diversi in tutto il mondo…è triste ma dobbiamo ringraziare quella foto che ha commosso così tante persone”.

Anche mons. Ruperto Santos, vescovo di Balanga e presidente della Commissione Episcopale per la Cura dei Migranti, ha fatto appello ai lavoratori filippini in Europa, che solo in Italia sono oltre 140 mila,  perché mostrino carità nei confronti dei migranti e gli aiutino con donazioni di denaro. Il vescovo ha suggerito anche alle diocesi delle Filippine di fare altrettanto: “Questa è l’occasione per noi di mostrare che i filippini sono persone che si interessano e che sono solidali con coloro che soffrono e sono nel bisogno. Aiutiamo per quanto possiamo nella nostra pochezza”.

Inoltre il presule ha ricordato come i lavoratori del suo paese siano stati accolti all’estero: “Così adesso ricambiamo il favore. Apriamo i nostri cuori e le nostre mani per accogliere i migranti e pregare per loro. Offriamo tutto quello che possiamo”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
Il Papa con alcuni migranti
CONVEGNO

Chiese unite contro la xenofobia

Da domani vertice ecumenico in Vaticano