GIOVEDÌ 22 GIUGNO 2017, 10:53, IN TERRIS

Chiesa greco-melchita, eletto il nuovo Patriarca: è Youssef Absi

Papa Francesco conferma la nomina concedendo al successore di Sua Beatitudine Gregorio III Laham l'"Ecclesiastica Communio"

REDAZIONE
Chiesa greco-melchita, eletto il nuovo Patriarca: è Youssef Absi
Chiesa greco-melchita, eletto il nuovo Patriarca: è Youssef Absi
Da ieri la Chiesa cattolica greco-melchita ha un nuovo Patriarca, il ventiduesimo della storia. Si tratta del siriano Youssef Absi, che il 20 giugno ha compiuto settantuno anni. L'elezione è avvenuta durante il sinodo dei vescovi greco-melchiti che si è tenuto ad Ain Traz, a sud-ovest di Beirut (Libano), con l’assenza di quattro vescovi emeriti a causa della loro salute precaria. Il Sinodo si è riunito dopo che il 6 maggio scorso Papa Francesco ha comunicato di aver accettato la rinuncia all'incarico patriarcale da parte di Gregorio III Laham. È bastato un giorno e mezzo di riunioni, per far convergere la maggioranza assoluta dei partecipanti sul nome di Youssef Absi.

La gioia di Bergoglio


Il Santo Padre ha concesso la “Ecclesiastica Communio” a Sua Beatitudine Youssef Absi. In una lettera, Papa Francesco esprime la sua gioia per questa elezione e assicura la sua vicinanza e la sua preghiera al nuovo Patriarca. “L’elezione di Sua Beatitudine – si legge nella lettera – avviene in una situazione delicata per la venerabile Chiesa greco-melkita e in un momento in cui le comunità cristiane del Medio Oriente sono chiamate a testimoniare in modo speciale la loro fede in Cristo morto e risuscitato”. “In questi tempi particolarmente difficili – si legge ancora – i pastori sono chiamati a manifestare comunione, unità, prossimità, solidarietà e trasparenza davanti al popolo di Dio che soffre”. Il Papa ribadisce dunque l’importanza dell’armonia fraterna tra i padri del Sinodo della Chiesa greco-melkita.

Il patriarca Youssef Absi


Ordinato sacerdote nel 1973 dalle mani del Patriarca Massimo VI, è stato eletto superiore generale della sua Congregazione nel 1999 e poi vescovo nella curia Patriarcale come vicario patriarcale e metropolita onorario di Tarsus nel sinodo del 2001. La sua ordinazione episcopale è avvenuta nel 2001 ad Harissa, in Libano, dal Patriarca Gregorio III. Dal 2006 ricopre la carica di vicario patriarcale in Siria. La Chiesa cattolica greco-melchita è di rito bizantino ed estende la sua giurisdizione su tutti i fedeli cattolici di rito bizantino residenti negli antici patriarcati di Antiochia, Gerusalemme, Alessandria d’Egitto e della diaspora.

 

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Daniel Hegarty
MOTOCICLISMO

Motociclista muore durante il Gp di Macao

Daniel Hegarty aveva 31 anni: è finito contro le barriere
Malcom Young sul palco
HARD ROCK

E' morto Malcolm Young fondatore degli Ac/Dc

Il fratello Angus: "Ci lascia un'eredità attraverso la quale vivrà per sempre"
Carabinieri del Ros in azione
MAFIA

Taormina: 12 arresti nel clan Brunetto

Sono ritenuti responsabili di associazione a delinquere di tipo mafioso
Papa Francesco ha reso omaggio a Benedetto XVI
PREMIO RATZINGER

Benedetto, maestro nella ricerca della verità

L'omaggio di Francesco al predecessore: "Il suo magistero eredità preziosa"
PENSIONI

L'appello di Gentiloni ai sindacati: "Pacchetto rilevante, sostenetelo"

L'esecutivo presenta due nuove proposte tra cui un fondo per la proroga dell'Ape sociale
Il sottomarino argentino Ara San Juan
ARGENTINA

Nessuna traccia del sottomarino Ara San Juan

Scomparso da due giorni, a bordo 44 uomini