MARTEDÌ 19 MARZO 2019, 16:39, IN TERRIS

VATICANO

Card. Parolin: "La Chiesa presterà sempre attenzione ai malati"

Il segretario di Stato ha partecipato alla cerimonia per i 150 anni dell'ospedale pediatrico "Bambino Gesù"

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Ospedale pediatrico Bambino Gesù
Ospedale pediatrico Bambino Gesù
"O

gni anniversario è occasione per guardare il passato con gratitudine, vivere il presente con passione, abbracciare il futuro con speranza". Cosi' il segretario di Stato vaticano, il cardinale Pietro Parolin, nel suo intervento in occasione dell'apertura delle celebrazioni per i 150 anni dell'Ospedale pediatrico Bambino Gesù. Era il 19 marzo 1869, infatti, quando grazie al finanziamento dei duchi Salviati, si avviò il progetto di un ospedale destinato ai piccoli malati di Roma.


L'identità

Il cardinale Parolin, riportando "l'affettuosa vicinanza e la benedizione di Papa Francesco", cita le indicazioni che il Pontefice dava nel 2014 in occasione dell'Anno della Vita consacrata. "Guardiamo con gratitudine, quindi, ai 150 anni trascorsi! La nostra gratitudine - ha sottolineato Parolin - va a Dio, datore di ogni bene, e a tutte le persone che in questo ormai lungo periodo hanno prestato la loro opera, con dedizione, generosità, disinteresse e professionalità, a favore dei piccoli pazienti. Guardare al passato e raccontare la propria storia è indispensabile per tenere viva l'identità, rinsaldare l'unità all'interno di una comunità e favorire il senso di appartenenza dei suoi membri". Il segretario di Stato vaticano ha quindi aggiunto che "anche se la situazione è radicalmente cambiata rispetto ai tempi delle prime esperienze pioneristiche, la Chiesa non smetterà mai di prestare attenzione ai malati". In questo senso è fondamentale quello che lui chiama "sguardo profetico". "Penso in particolare - la sua riflessione - alle nuove povertà sanitarie: malattie croniche e malattie rare, disturbi mentali, anziani ed emarginati". 


Visitare gli infermi

Il porporato ha poi posto l'accento su una delle opere di Misericordia corporale, ossia "visitare gli infermi". "La Chiesa - ha sottolineato Parolin - l'ha tradotta in molti modi, tra l'altro dando vita a ospedali e ad altre istituzioni di cura e moltiplicandoli nel corso del tempo, come segno della sua costante attenzione nei confronti della persona umana - in modo particolare, dei più deboli e i più vulnerabili - e della sua volontà e capacità di mettersi al loro servizio; con un atteggiamento che oserei definire 'profetico', nel senso cioè di saper cogliere, con prontezza e spesso in anticipo rispetto alla società civile, i bisogni e le necessità di una determinata epoca e di venirvi incontro".

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Azienda di moda
CATEGORIE

Uno, nessuno, centomila talenti

Da nord a sud le iniziative di promozione dei settori e delle competenze made in Italy. Il ruolo della Camera di Commercio di...
Un frame del video
RAGAZZINE VIOLENTE

Casoria: Baby Gang al femminile picchia amichetta

Il video dell'aggressione di gruppo ha sollevato un caso ed è diventato virale
Capodanno cinese a Roma in una passata edizione
VIRUS CINA

Oms: "In Vietnam primo caso di contagio non importato"

Salito a 56 il bilancio delle vittime. Annullati festeggiamenti del Capodanno a Milano e Roma
Affluenza alle urne
REGIONALI

Affluenza in crescita alle urne

Rispetto all'ultima tornata, le elezioni richiamano al voto il doppio delle persone in Emilia-Romagna. Forte aumento anche in...
Il materiale sequestrato
TORINO

Clan favoriva l'immigrazione di islamici radicali

Il gruppo aveva come leader un tunisino 40enne, rimpatriato
Papa Francesco e Padre Gonzalo Aemilius
NOMINA IN VATICANO

Un prete di strada accanto a Francesco

Padre Gonzalo Aemilius, del clero di Montevideo, è il nuovo segretario personale del Papa
Papa Francesco all'Angelus
ANGELUS

"Fidiamoci della parola di Cristo che cambia il mondo e i cuori"

Nei saluti, il Papa ha ricordato l'anniversario della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau
Film Festival
CINEMA

Festival "Italia in the World": lunedì la presentazione

Promossa da Italiani nel mondo, la IV edizione è dedicata all'Australia
La scheda elettorale per le Regionali con i candidati dell'Emilia Romagna
GIUNTA E ASSEMBLEA LEGISLATIVA

Regionali in Emilia-Romagna e Calabria: 5 mln al voto

Scontro tra Bonaccini (Pd) e Borgonzoni (Lega) e, al Sud, tra Santelli (centro destra) e Callipo (Pd)
Il luogo del delitto
OMICIDIO AL NUOVO SALARIO

Roma, 43enne ucciso con colpi di pistola alla testa

Era in permesso premio. Gli investigatori ipotizzano una faida tra clan
PALERMO

Giorgia, il lato bello della lotta

Presidente di Mete Onlus, si batte da sempre per i diritti dei più deboli. Il cancro? L'obiettivo è la Vita

Aprirci all'infinito come il mare

Abitare vicino al mare. È una prospettiva bella: il contatto con l’infinità manifestata nella...
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
MARIAPOLI - CADINE

Mattarella: "Chiara Lubich un grande segno di speranza nell'abisso della guerra"

Il presidente della Repubblica alle celebrazioni per il centenario della nascita della fondatrice del Movimento dei focolari
Il presidente cinese Xi Jinping
VIRUS CINA

L'allarme di Xi: "Situazione grave, l'epidemia accelera"

Nel frattempo in Cina è iniziata la costruzione di due nuovi ospedali per la cura di pazienti infetti da coronavirus