VENERDÌ 14 LUGLIO 2017, 001:00, IN TERRIS

Budapest. Manifestazione blasfema, abortisti dovranno risarcire

La somma verrà devoluta per realizzare una statua in memoria dei "Bambini mai nati"

FEDERICO CENCI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Budapest. Manifestazione blasfema, abortisti dovranno risarcire
Budapest. Manifestazione blasfema, abortisti dovranno risarcire
Costerà caro a tre attivisti pro-aborto ungheresi aver compiuto gesti blasfemi nel corso di una manifestazione a Budapest. Finiti davanti ai giudici, sono stati infatti condannati a pagare seicentomila fiorini di risarcimento. La somma è stata offerta per la realizzazione di una statua dedicata ai “Bambini mai nati”, cioè le piccole vittime dell’aborto.

Comunione blasfema


Il fatto risale all’aprile scorso, quando per le strade della capitale magiara si è snodato un corteo culminato sotto l’Ambasciata polacca. I manifestanti protestavano contro la legge in discussione nel Parlamento di Varsavia che poneva restrizioni all’interruzione volontaria di gravidanza.

Giunti sotto l’edificio diplomatico, alcuni hanno dato vita a una messinscena blasfema. Uno di loro vestito da vescovo, dopo aver condotto una processione desacralizzata, ha distribuito pillole abortive come fossero la Santa Comunione. Quanti ricevevano la pillola, pronunciavano le parole “Corpo di Cristo, amen”.

La protesta sociale


Il contenuto offensivo della manifestazione ha turbato gli animi di molti ungheresi, cattolici e non. Una vera e propria protesta sociale ha trovato compimento nelle oltre dodicimila firme raccolte dall’organizzazione CitizenGo in pochi giorni per chiedere un intervento istituzionale di condanna. In questo clima Gáspár Frivaldszky, vicedirettore del Centro per la Dignità Umana, Tamás Lábady, già giudice della Corte Costituzionale, e Rozina Zarka, attivista “pro-life”, hanno intentato una causa presso l’Alta Corte.

La condanna


L’accostamento tra pillola abortiva ed Eucarestia ha portato alla condanna definitiva per blasfemia nei confronti dei tre “attori” principali della montatura. I giudici di Budapest hanno sottolineato l’intenzione palese di offendere il sentimento religioso cristiano. I condannati, per i quali non è prevista in questo caso possibilità di appello, oltre alla pena pecuniaria, dovranno esprimere pubbliche scuse e ritirare il video della manifestazione da internet.

La statua per i "bambini mai nati"


Per volontà delle parti lese, la multa di seicentomila fiorini (quasi duemila euro) sarà interamente devoluta alla realizzazione dell’opera dello slovacco Martin Hudáček intitolata “Bambini mai nati” che si vuole erigere a Budapest. Si tratta  - spiega l’avv. Gáspár Frivaldszky - di un’opera che parla del lutto e del perdono, in grado di promuovere una riconciliazione interiore delle persone.

L'opera rappresenta l’incontro tra una donna in marmo in ginocchio che nasconde il viso con le mani, e l'effigie in vetro del figlio mai nato che porge la mano quasi benedicente sulla testa della madre. L’immagine esprime il profondo dolore di una donna che perde un bambino, ma anche la possibilità di guardare avanti e di essere perdonata.

Statua "Bambini mai nati"

Il costo dell’opera si aggira intorno ai duemilioni di fiorini, i seicentomila che dovranno sborsare i tre autori della messinscena blasfema serviranno per iniziare la statua. La parte restante sarà finanziata dall’organizzazione CitizenGo ungherese.

Una copia di questa statua è stata inaugurato nel 2011, nella località Nova Ves Bardejovske, in Slovacchia.

Luogo di pellegrinaggio


Il luogo in cui verrà collocato il memoriale è la Cappella della Roccia di Budapest, ai piedi del Monte San Gerardo. L’intento è quello di farlo diventare meta di pellegrinaggio per madri che hanno bisogno di elaborare un lutto di questo tipo.

Creare un clima diverso


Sul portale on-line della Conferenza episcopale ungherese l’avv. Frivaldszky ha raccontato la sua esperienza nell’associazione no-profit Insieme per la vita. “Le mamme - ha detto - non rinunciano al loro bambino se sono circondate di amore”. Di qui il bisogno, evocato dal legale, di creare un clima che sia più prossimo nei confronti delle donne da parte di medici, infermieri, avvocati e persone comuni.

Aspetti spirituali


Interpellato poi sulla causa vinta in Tribunale, Frivaldszky ha parlato del sostegno morale, economico e professionale ricevuto da tante persone. Ma ha anche colto l’occasione per parlare di questioni spirituali. “Le circostanze - ha osservato - ci hanno rafforzato nella convinzione che Dio apprezza se difendiamo la nostra fede anche in un processo”, aggiungendo che “è stato molto toccante ascoltare le parole del giudice dell’Alta Corte che parlava del ruolo dell’Eucaristia nella nostra fede”.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il luogo dell'agguato
BELMONTE MEZZAGNO | PALERMO

Assassinato il fratello di un boss di mafia

La faida ha già portato a due morti ammazzati e a un tentato omicidio in un anno
I vescovi in Kenya durante una celebrazione press il santuario mariano di Subukia, ottobre 2019 - Foto © ACI Africa
CHIESA IN USCITA

Kenya, i vescovi dicono basta alla corruzione

L'appello di purificazione dall'illegalità nella Quaresima. Il problema? Il tribalismo
L'autosalone di Ginevra
CORONAVIRUS

Annullato il Salone dell'Auto di Ginevra

Primo caso in Lituania: è una donna tornata da Verona il 24 febbraio scorso
Sun Yang
NUOTO

Doping, il Tas stanga Sun Yang: 8 anni di squalifica

Il nuotatore cinese, campione olimpico in carica nei 400 stile libero, avrebbe distrutto la provetta di un controllo antidoping
SPAZIO

La stella Betelgeuse brilla di nuovo

Dal 2019 è impallidita perdendo circa il 36% della sua luminosità
Un bambino siriano approdato sull'isola di Lesbo - Foto © Giorgos Moutafis per Reuters
EMERGENZA UMANITARIA

Nei campi profughi i bambini siriani muoiono di freddo

Un dramma senza precedenti. Polemiche sul silenzio internazionale
ECONOMIA

Ecco l'effetto del coronavirus sulle Borse

Lo spread tra Btp e Bund ha toccato un picco di 182,7 punti base per poi ripiegare a 176 punti.
Lavoratori stranieri
RAPPORTO CNA 2019

In Italia 600mila imprese condotte da lavoratori immigrati

Sono un decimo di tutte le aziende registrate presso le Camere di Commercio nazionali
TRASPORTO AEREO

Alitalia, cigs per 3.960 dipendenti: pesa anche epidemia coronavirus

La compagnia nelle scorse ore è stata informata che su due voli del 17 febbraio ha viaggiato un passeggero con patologia...
UAE Tour
EMIRATI ARABI

Cancellate due tappe di ciclismo: 2 italiani positivi al virus

Primo contagio in Nigeria: è italiano. Primo caso in Olanda: è stato in Italia. Hyundai chiude in Corea del Sud
La Finanza sul luogo del blitz
L'AQUILA

Avezzano, maxi operazione antidroga: 10 arresti

Impegnati oltre 100 finanzieri: perquisiti 12 locali e sequestrate varie autovetture
Jeanine Áñez
FONDAZIONE JUBILEO

Bolivia: "Elezioni libere, pulite e trasparenti"

"Tu voto cuenta": la campagna in vista delle presidenziali post Maduro del 3 maggio
Carabinieri
MESSINA

Colpo al clan dei Barcellonesi: 59 arresti

Il clan imponeva estorsioni in tutta la provincia ma nessuno ha mai denunciato
Mezzi militari turchi
MEDIO ORIENTE

Siria, soldati turchi massacrati in un raid

Escalation in corso nel Paese: almeno 29 militari di Ankara uccisi da una serie di attacchi delle forze di Assad
Coronavirus

Gli effetti collaterali (politici) del coronavirus

Il Governo ha affrontato l’emergenza del Coronavirus venendo da un periodo abbastanza turbolento di polemiche...
Mascherina
L'EPIDEMIA VISTA DAI BAMBINI

"Dobbiamo mettere quelle buffe mascherine?"

Il racconto di un'allieva della prima media: "Sono preoccupata soprattutto per i mei nonni"