VENERDÌ 10 APRILE 2015, 11:58, IN TERRIS

BREVE COLLOQUIO E SCAMBIO DI DONI CON IL PRESIDENTE GEORGIANO

Il Pontefice ha donato a Margvelashvili una medaglia con San Martino che copre il povero. "Sappia difendere il suo popolo"

FRANCESCO VOLPI
BREVE COLLOQUIO E SCAMBIO DI DONI CON IL PRESIDENTE GEORGIANO
BREVE COLLOQUIO E SCAMBIO DI DONI CON IL PRESIDENTE GEORGIANO
Dopo l'incontro di ieri con il capo di Stato slovacco Papa Francesco ha ricevuto stamane in udienza a Palazzo apostolico il presidente della Repubblica della Georgia, Georgi Margvelashvili, per la prima volta in Vaticano dopo la sua elezione di due anni fa. Il colloquio privato tra i due nella Sala della Biblioteca, alla presenza di un interprete, è durato 27 minuti. Il presidente georgiano era accompagnato nella visita al Papa, che avviene all'antivigilia dalla Pasqua ortodossa di domenica prossima, da una delegazione di dieci persone.

Al momento dello scambio dei regali, ha fatto dono al Pontefice di un bassorilievo di marmo, a forma di semicerchio, raffigurante la copia di quello che sovrasta la porta del monastero ortodosso georgiano della Santa Croce, a Gerusalemme. Il Papa ha ricambiato col medaglione di San Martino che cede il suo mantello al povero. "Vi è raffigurato San Martino che copre il povero - ha detto Bergoglio a Margvelashvili -. Mi piace darlo al presidente perché copra il povero, difenda il suo popolo".

Francesco ha donato anche una copia della sua esortazione apostolica Evangelii Gaudium. "Questa descrive la situazione attuale nel mondo - ha detto ancora il Pontefice - e cosa deve fare la Chiesa e il cristiano nel mondo". Il presidente Margvelashvili e la delegazione georgiana si sono poi recati alla Segreteria di Stato per il rituale incontro, a cui comunque oggi non partecipa il segretario di Stato, card. Pietro Parolin, impegnato a Panama nel settimo Vertice delle Americhe.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci
Il logo di Confindustria
CONFINDUSTRIA

"Il Pil cresce, Italia al bivio dopo il voto"

Il Centro studi rivede al rialzo le stime del 2018 ma avverte: "C'è il rischio arretramento"
Recep Tayyip Erdogan
CAOS GERUSALEMME

Erdogan al vetriolo: "Israele terrorista"

Il presidente turco apre il vertice dell'Oic: "La Città santa sia capitale della Palestina"