VENERDÌ 04 SETTEMBRE 2015, 000:05, IN TERRIS

BLITZ DEL PONTEFICE DALL'OTTICO: "NON VOGLIO SPENDERE, TENIAMO LA VECCHIA MONTATURA"

Ad accogliere Papa Francesco è stato il proprietario del negozio in via del Babuino

REDAZIONE
BLITZ DEL PONTEFICE DALL'OTTICO:
BLITZ DEL PONTEFICE DALL'OTTICO: "NON VOGLIO SPENDERE, TENIAMO LA VECCHIA MONTATURA"
Stupore fra i passanti a Roma in Via del Babuino oggi a Roma dove l'ottica Spiezia ha accolto un cliente molto particolare: Papa Francesco, giunto appositamente dal Vaticano per cambiare gli occhiali. Una folla di curiosi si è accalcata fuori dalle vetrine mentre il Papa si misurava la vista e provava diversi modelli. IL Pontefice è stato accolto dal proprietario Alessandro Spiezia, al quale ha detto: "Non voglio una montatura nuova, bisogna rifare solo le lenti. Non voglio spendere". Poi all'orecchio ha aggiunto: "Mi raccomando, Alessandro: mi faccia pagare quello che è dovuto".

A raccontarlo ai giornalisti è lo stesso Spiezia. Papa Francesco, che ha spiegato che il Pontefice era già atteso nel negozio dove si è recato in auto dal Vaticano con il suo cerimoniere, monsignor Guillermo Karcher. Già in passato il Pontefice si era rivolto alla stessa ottica per realizzare degli occhiali e, ora, è tornato con una nuova prescrizione per le lenti in quanto ha difficoltà a vedere da vicino.

Entrato nel negozio, l'ottico ha comunque provveduto a fare un nuovo esame della vista al pontefice, esame che ha evidenziato la necessità di lenti multifocali per la vista sia da lontano sia da vicino. Per cui si è deciso di aggiornare la gradazione delle lenti. A questo punto l'ottico gli ha proposto varie nuove montature tra cui scegliere ma Bergoglio ha preferito di no: "Non voglio spendere, teniamo la vecchia montatura e cambiamo solo le lenti", ha richiesto.

"Io accontento sempre i miei clienti - ha quindi raccontato Spiezia ai giornalisti tenendo a sottolineare che quando è stata verificata la necessità di cambiare gli occhiali è stato lo stesso pontefice a dire in Vaticano: "Voglio andare da Spiezia". Prima del saluto, il Papa ha abbracciato Spiezia e, avvicinandosi all'orecchio dell'ottico, gli ha detto: "Alessandro io voglio pagare gli occhiali". "Santità, mi pagherà in base a quello che io avrò pagato", gli ha risposto il negoziante.

Raccontando la visita del Pontefice, l'ottico, titolare di una bottega storica del centro di Roma, ancora si commuove: "In questi cinquant'anni di attività ne sono passati tanti di personaggi illustri da me, Fellini, la Masina, Pietro Germi, Eduardo De Filippo, Soraya, Lucia Bosè, e perfino Bill Clinton, ma ricevere il Santo Padre è un'emozione che mette i brividi".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
 Rebecca Dykes, la vittima
LIBANO

Giallo sulla morte di una diplomatica britannica

Il cadavere della donna è stato rinvenuto lungo un'autostrada. E' stata strangolata
Igor il
SPAGNA

Igor il "russo" accetta l'estradizione in Italia

Sarà consegnato dopo i processi per i tre omicidi commessi in territorio spagnolo
La locandina del film
STAR WARS

Il lato Chiaro e quello Oscuro de "Gli Ultimi Jedi"

Scelte coraggiose e azzardi, poesia ed errori pericolosi. Cosa pensiamo di Episodio VIII (SPOILER)
La tomba della regina Elena
IL RITORNO DEL RE

La salma di Vittorio Emanuele III è in Italia

Sarà sepolto a Vicoforte (Cuneo). Emanuele Filiberto: "Dovrebbe riposare al Pantheon"
Vittorio Emanuele III

Il ritorno del Re

Vittorio Emanuele III tornerà dall'esilio e la sua salma sarà trasferita da Alessandria...
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro