VENERDÌ 09 SETTEMBRE 2016, 17:56, IN TERRIS

BERGOGLIO AI VESCOVI MISSIONARI: "LE DIVISIONI SONOLE ARMI CHE IL DIAVOLO USA PER DISTRUGGERE LA CHIESA"

Il Pontefice ha esortato i prelati presenti al Seminario ad essere "visibile principio di unità"

MANUELA PETRINI
BERGOGLIO AI VESCOVI MISSIONARI:
BERGOGLIO AI VESCOVI MISSIONARI: "LE DIVISIONI SONOLE ARMI CHE IL DIAVOLO USA PER DISTRUGGERE LA CHIESA"
"Per favore, lottate contro le divisioni perché sono una delle armi che ha il diavolo per distruggere la Chiesa locale e la Chiesa Universale". E' uno dei passaggi, aggiunto a braccio, del messaggio che Papa Francesco ha rivolto ai 110 vescovi, riuniti nella sala Clementina in occasione del Seminario di aggiornamento per i porporati delle Terre di Missione, promosso dalla Congregazione per l'evangelizzazione dei Popoli.

Il Pontefice ha poi aggiunto che, in realtà, il diavolo usa principalmente due armi: la prima è la divisione, la seconda sono i soldi. "Il diavolo entra per le tasche e distrugge con la lingua, con le chiacchiere che dividono - ha spiegato Francesco ai vescovi -. E l'abitudine a chiacchierare è un'abitudine di terrorismo: il chiacchierone è un terrorista che butta la bomba per distruggere".

Inoltre, Francesco ha detto ai partecipanti al Seminario, di non dimenticare "che il il prossimo più prossimo del vescovo è il presbitero. Ogni presbitero deve sentire la vicinanza del suo vescovo. Un vescovo sente la chiamata telefonica del presbitero, o anche una lettera, e va subito a rispondere, subito, lo stesso giorno se possibile". Dopo queste raccomandazioni, fatte a "a braccio", il Papa ha spiegato che la vicinanza tra pastore e sacerdote deve iniziare fin dal seminario, quando il presbitero è in formazione e conitnuare nel nel tempo, offrendo loro un "esempio concreto e tangibile".

"Nell'opera missionaria potete avvalervi di diversi collaboratori. Molti fedeli laici, immersi in un mondo segnato da contraddizioni e ingiustizie, sono disponibili a cercare il Signore e a rendergli testimonianza - ha incoraggiato i presenti il Papa -. Voi avete il grande privilegio e al tempo stesso la responsabilità di essere in prima fila nell'evangelizzazione".

"Vigilate attentamente - ha esortato il Papa - perché tutto ciò che si mette in atto per l'evangelizzazione e le diverse attività pastorali di cui siete promotori non venga danneggiato o vanificato da divisioni già presenti o che si possono creare". Il Pontefice, concludendo il suo discorso, ha sottolineato che "la Chiesa è chiamata a sapersi porre sempre al di sopra delle connotazioni tribali-culturali e il Vescovo, visibile principio di unità, ha il compito di edificare incessantemente la Chiesa particolare nella comunione di tutti i suoi membri".

 

 

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
 Rebecca Dykes, la vittima
LIBANO

Giallo sulla morte di una diplomatica britannica

Il cadavere della donna è stato rinvenuto lungo un'autostrada. E' stata strangolata
Igor il
SPAGNA

La confessione di Igor il "russo"

Ammessi i fatti contestati: usate 18 identità. Il killer ha accettato l'estradizione in Italia
La locandina del film
STAR WARS

Il lato Chiaro e quello Oscuro de "Gli Ultimi Jedi"

Scelte coraggiose e azzardi, poesia ed errori pericolosi. Cosa pensiamo di Episodio VIII (SPOILER)
Il Pentagono
USA

Il Pentagono: abbiamo indagato sugli Ufo

Il programma è stato avviato nel 2007 e interrotto 5 anni fa per il blocco dei fondi
La tomba della regina Elena
IL RITORNO DEL RE

La salma di Vittorio Emanuele III è in Italia

Sarà sepolto a Vicoforte (Cuneo). Emanuele Filiberto: "Dovrebbe riposare al Pantheon"
Vittorio Emanuele III

Il ritorno del Re

Vittorio Emanuele III tornerà dall'esilio e la sua salma sarà trasferita da Alessandria...