VENERDÌ 14 OTTOBRE 2016, 13:07, IN TERRIS

Bergoglio a Santa Marta: "L'ipocrisia è quando si invoca il Signore con le labbra ma il cuore è lontano da Lui"

Il Papa ha sottolineato che è fondamentale non ingannarci, non dirci bugie per non cadere nel vortice dell'ipocrisia

REDAZIONE
Bergoglio a Santa Marta:
Bergoglio a Santa Marta: "L'ipocrisia è quando si invoca il Signore con le labbra ma il cuore è lontano da Lui"
Per seguire il Signore è fondamentale non ingannarci, non dirci bugie e così non cadere nell'ipocrisia, quella schizofrenia spirituale che ci fa dire tante cose ma senza praticarle: così il Papa nella messa del mattino a Casa Santa Marta. Lo riferisce la Radio Vaticana. Nel Vangelo del giorno Gesù ha invitato a guardarsi dal "lievito dei farisei", e Papa Francesco ha osservato che "c'è un lievito buono e il lievito cattivo. Il lievito che fa crescere il Regno di Dio e il lievito che fa soltanto l'apparenza nel Regno di Dio. Il lievito - ha affermato - fa crescere sempre; e fa crescere, quando è buono, in modo consistente, sostanzioso e diventa un buon pane, una buona pasta: cresce bene. Ma il lievito cattivo non fa crescere bene".

Per spiegarlo, Francesco racconta un aneddoto dell'infanzia: "Io ricordo che per Carnevale, quando eravamo bambini, la nonna ci faceva dei biscotti, ed era una pasta molto sottile, sottile, sottile quella che faceva. Poi la buttava nell'olio e quella pasta si gonfiava, si gonfiava... e quando noi incominciavamo a mangiarla, era vuota. E la nonna ci diceva - nel dialetto le chiamavano bugie - 'queste sono come le bugie: sembrano grandi, ma non hanno niente dentro, non c'è niente di verità, lì; non c'è niente di sostanza'. E Gesù ci dice: 'State attenti dal cattivo lievito, quello dei farisei'. E quale è? E' l'ipocrisia. Guardatevi bene dal lievito dei farisei, che è l'ipocrisia".

L'ipocrisia - ha proseguito il Papa - è quando si invoca il Signore con le labbra ma il cuore è lontano da Lui: "E' una divisione interna, l'ipocrisia. Si dice una cosa e si fa un'altra. E' una sorta di schizofrenia spirituale. Poi, l'ipocrita è un simulatore: sembra buono, cortese ma dietro di sé ha il pugnale, eh? Pensiamo a Erode: con quanta cortesia - spaventato di dentro - aveva ricevuto i Magi! E poi, al momento del congedo, dice: 'Ma, andate, e poi tornate, e ditemi dove è questo bambino perché anche io vada ad adorarlo!'. Per ucciderlo! L'ipocrita che ha doppia faccia. E' un simulatore". "Gesù, parlando di questi dottori della legge - ha continuato -, dice: 'Questi dicono e non fanno': è un'altra forma di ipocrisia. E' un nominalismo esistenziale: quelli che credono che, dicendo le cose, sta tutto fatto. No. Le cose vanno fatte, non solo dette. E l'ipocrita è un nominalista, crede che con il dire si faccia tutto. Poi, l'ipocrita è incapace di accusare se stesso: mai trova in se stesso una macchia; accusa gli altri. Pensiamo alla pagliuzza e alla trave, no? E così possiamo descrivere questo lievito che è l'ipocrisia".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La portaerei USS Ronald Reagan, dove il velivolo era diretto
GIAPPONE

Aereo militare Usa precipita nel Pacifico

A bordo c'erano 11 passeggeri: recuperati in 8, non si sa se vivi. L'incidente a sud-est di Okinawa
CORLEONE

Salma di Riina tumulata. Nessun funerale

Ad accompagnare il feretro alcuni parenti. Il prete ha dato una benedizione
Silvio Berlusconi
STRASBURGO

Berlusconi candidato: la Corte europea decide

Udienza sul ricorso presentato nel 2013 dal Cavaliere contro gli effetti della Legge Severino
La piramide di Cheope
EGITTO

Il trono di Cheope in una stanza segreta della piramide

L'archeoastronomo Magli ha suggerito di tentare una nuova esplorazione della piramide con l'ausilio di un robot
Carmelo Barbagallo (Uil), Annamaria Furlan (Cisl), Susanna Camusso (Cgil)

Il bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto

Dopo una lunga e proficua discussione tra Sindacati e Governo sul tema delle pensioni, la Cgil dice che il bicchiere...
L'esultanza del Napoli
CHAMPIONS LEAGUE

Il Napoli spera: 3-0 allo Shakhtar

Tris degli azzurri agli ucraini con Insigne, Zielinski e Mertens. Ottavi ancora possibili