MERCOLEDÌ 24 GIUGNO 2015, 15:22, IN TERRIS

ATTENTATI AD HASSAKÈ, MONS. HONDO: "SONO UN SEGNALE DI DISPERAZIONE"

L'arcivescovo siro-cattolico ha spiegato che la successione di attacchi che hanno colpito la città mettono in risalto la debolezza dei jihadisti vinti dall'esercito curdo

AUTORE OSPITE
ATTENTATI AD HASSAKÈ, MONS. HONDO:
ATTENTATI AD HASSAKÈ, MONS. HONDO: "SONO UN SEGNALE DI DISPERAZIONE"
La città di Hassakè, capoluogo dell'omonimo governatorato nel nord-est della Siria, è stata teatro nella sera del 23 giugno di una serie di esplosioni realizzate da militanti jihadisti dello Stato Islamico, provocando morti e feriti. Una prima deflagrazione presso una cisterna adiacente a un presidio delle milizie curde, ha dato inizio alla successione di attacchi.

A seguire, un camion sarebbe saltato in aria all'ingresso nord-orientale della città. Un altro attentato è avvenuto nei pressi di una fabbrica di acqua minerale, al quale si è aggiunto un blitz realizzato da un commando composto da tre jihadisti contro una caserma dell'esercito governativo, nel centro di Hassakè. Prima di essere uccisi, gli uomini armati hanno sparato a due ufficiali e quattro soldati. Gli attentati si sono verificati nelle due ore in cui la popolazione esce dalle case per rifornirsi di cibo e bevande e rompere il digiuno del Ramadan.

Secondo l'arcivescovo siro-cattolico Jacques Behnan Hindo, "l'intenzione era evidentemente quella di fare più danni e diffondere più terrore possibile, colpendo sia i miliziani curdi, sia l'esercito governativo. D'altro canto - aggiunge Mons. Hindo – queste azioni appaiono come dei gesti disperati di chi sta perdendo terreno. I jihadisti dell'Isis avevano provato ad entrare a Hassakè e sono stati respinti. Nelle ultime ore hanno perso molto terreno e molti uomini a causa dell'offensiva delle milizie curde, che hanno prevalso negli scontri vicino alla città di Ain Issa e adesso avanzano verso Raqqa, la roccaforte jihadista. Per questo le iniziative isolate di alcuni miliziani jihadisti a Hassakè sembrano più che altro un indizio di debolezza, da parte di chi agisce senza seguire una chiara visione strategica".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
Il Papa con alcuni migranti
CONVEGNO

Chiese unite contro la xenofobia

Da domani vertice ecumenico in Vaticano