MERCOLEDÌ 15 APRILE 2015, 008:54, IN TERRIS

ARMENI, ERDOGAN AVVERTE IL PAPA, OBAMA LO DIFENDE

Il presidente turco rompe il silenzio: "Condanno quanto detto dal Pontefice". Gli Usa: "L'eccidio è storia". Il primo ministro Davutoglu accusa Francesco "di aver preso parte a una cospirazione contro il governo"

DANIELE VICE
ARMENI, ERDOGAN AVVERTE IL PAPA, OBAMA LO DIFENDE
ARMENI, ERDOGAN AVVERTE IL PAPA, OBAMA LO DIFENDE
Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan risponde a Papa Francesco in merito alle affermazioni sul "genocidio" degli armeni pronunciate durante una messa, nel centenario dell'eccidio del 1915, celebrata domenica in San Pietro. "Quando i politici, i funzionari religiosi assumono i doveri degli storici, viene fuori il delirio, non i fatti", avrebbe detto il capo di Stato turco a quanto riferito dalla stampa locale, in un incontro con l'Assemblea turca degli esportatori. "Qui voglio ripetere il nostro appello a creare una commissione congiunta di storici e sottolineare che siamo pronti ad aprire i nostri archivi. Voglio avvertire il Papa di non ripetere questo errore e condannarlo". Ricordando la visita del Papa in Turchia nel 2014, Erdogan ha detto di aver pensato che il Pontefice fosse "un politico diverso".

Ora, "non permetterò che gli eventi storici siano deviati dal loro corso in una campagna contro il nostro paese e la nostra nazione". Gli armeni sostengono la tesi del genocidio mentre la Turchia nega che quelle morti furono un atto di pulizia etnica, che i numeri sono esagerati, e che coloro che furono uccisi tra il 1915 e il 1916 vanno annoverati nel più generale conto delle vittime della prima guerra mondiale. Ben più dure le parole che ha usato il primo ministro turco, Ahmet Davutoglu, che ha accusato il Pontefice "di aver preso parte a una cospirazione contro il governo".

Domenica pomeriggio e lunedì si sono espressi contro il Papa diversi maggiorenti turchi, dal primo ministro al responsabile del dipartimento affari religiosi (gran muftì), dal ministro degli Esteri al responsabile delle politiche europee. Il centanrio dell'eccidio armeno, più precisamente, cade il 24 aprile. Ad Ankara, lo stesso giorno, le autorità preparano il centenario del trionfo ottomano di Gallipoli, nello stretto di Dardanelli.

La parole del Santo Padre trovano invece l'appoggio degli Stati Uniti. "Il massacro di un milione e mezzo di armeni è un fatto storico" che va riconosciuto ha detto la portavoce del Dipartimento di Stato Usa, Marie Harf, ribadendo che il chiarimento di quel periodo storico e' nell'interesse di tutti, "della Turchia, dell'Armenia e dell'America". "Le nazioni sono più forti e possono progredire riconoscendo e facendo i conti con elementi dolorosi del loro passato", ha sottolineato Harf, invitando a un "pieno e schietto" riconoscimento dei fatti che hanno portato al massacro degli armeni nella prima guerra mondiale.

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'esultanza del Milan al termine del match contro il Bologna
CALCIO | SERIE A

Frenano Roma e Napoli, sorride il Milan

Giallorossi e partenopei fermati sullo 0-0 da Chievo e Fiorentina. Primo successo per Gattuso, ok Udinese e Sassuolo
Monsignor Antonio Riboldi
NAPOLI

Addio a monsignor Riboldi, protagonista della lotta alla camorra

Il vescovo emerito di Acerra (Napoli) si è spento all'età di 94 anni
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
MATTARELLA

"Il rispetto dei diritti umani è il pilastro di una società giusta"

Il messaggio del presidente della Repubblica in occasione della Giornata mondiale per i diritti umani
Il Duomo di Milano
CONCERTO DI NATALE

Arie sacre in Duomo di Milano

In scaletta le più belle "Ave Maria" del reportorio classico
Spelacchio
NATALE A ROMA

"Spelacchio", l'albero più sbeffeggiato sui social

L'abete di Piazza Venezia è considerato uno dei peggiori che Roma Capitale abbia mai avuto
La Stazione spaziale internazionale
MICRORGANISMI IN ORBITA

Trovati batteri terrestri all'interno della Stazione Spaziale

Sono stati portati in orbita dagli astronauti