VENERDÌ 10 APRILE 2015, 003:31, IN TERRIS

ANNO SANTO: NEI PRIMI VESPRI DI DOMENICA LA CONSEGNA DELLA BOLLA PAPALE

Si tratta del primo atto di ogni Giubileo

AUTORE OSPITE
ANNO SANTO: NEI PRIMI VESPRI DI DOMENICA LA CONSEGNA DELLA BOLLA PAPALE
ANNO SANTO: NEI PRIMI VESPRI DI DOMENICA LA CONSEGNA DELLA BOLLA PAPALE
Lo scorso 13 marzo Papa Francesco aveva sorpreso tutti annunciando il Giubileo straordinario della Misericordia e ne aveva affidato l'organizzazione al dicastero guidato dall'arcivescovo Rino Fisichella. Lo aveva definito "una nuova tappa del cammino della Chiesa nella sua missione di portare a ogni persona il Vangelo della Misericordia".

L'apertura della Porta Santa e la sua chiusura segnano l'inizio e la fine dell'Anno Santo, un gesto che vuole rimandare al passaggio che ogni cristiano è chiamato a compiere dal peccato alla grazia. Papa Francesco sarà il primo a varcare la Porta Santa della basilica di san Pietro l'8 dicembre - solennità dell'immacolata concezione e giorno in cui si compirà il mezzo secolo dalla chiusura del Concilio Vaticano II - e successivamente aprirà le altre Porte sante delle tre Basiliche maggiori di Roma.

Ma il primo atto di ogni Giubileo è la consegna e la lettura della Bolla Papale che indice l'Anno santo. Il gesto verrà compiuto presso la Porta santa ancora chiusa il 12 aprile, nella domenica della Divina Misericordia, festa istituita da San giovanni paolo II. Durante i Primi vespri della domenica - sabato 11 alle 17.30 - papa Francesco consegnerà una copia della Bolla alle rappresentanze delle varie realtà ecclesiali e dei diversi continenti.

Una copia del documento verrà data al prefetto della Congregazione dei Vescovi cardinale Marc Ouellet, al prefetto della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli, cardinale Fernando Filoni, al prefetto della Congregazione per le Chiese orientali, cardinale Leonardo Sandri; inoltre, «in rappresentanza di tutto l'Oriente», riceverà una copia l'arcivescovo Savio Hon Tai-Fai, nato a Hong Kong e ora segretario della Congregazione per l'Evangelizzazione dei popoli; il continente africano sarà rappresentato dall'arcivescovo Barthelemy Adoukounos, originario del Benin e attuale segretario del Pontificio Consiglio per la Cultura; per le Chiese orientali, il Papa consegnerà la Bolla a monsignor Khaled Ayad Bishay della Chiesa patriarcale di Alessandria dei Copti.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il Papa incontra Acr
AZIONE CATTOLICA RAGAZZI

Il Papa: "Fissate l'obiettivo sulle periferie"

Udienza del Pontefice ad Acr: "Siate buoni fotografi della realtà che vi circonda"
Il cardinale Camillo Ruini
BIOTESTAMENTO

Card. Ruini: “Così si apre all’eutanasia”

Il porporato intervistato su Repubblica
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau
Paolo Gentiloni e Maria Elena Boschi in una foto d'archivio
BRUXELLES

Gentiloni difende il ministro Boschi

Il premier: "Ha chiarito, sarà candidata Pd"
Rahul Gandhi
INDIA

Rahul Gandhi è il leader del Partito del Congresso

Nipote di Indira, succede alla madre, l'italo-indiana Sonia
Il Muro del Pianto
GERUSALEMME

La Casa Bianca: "Il Muro del Pianto è parte di Israele"

Fonti dell'amministrazione: "Impensabile uno scenario diverso". Scontri e morti nella regione