LUNEDÌ 29 GIUGNO 2015, 15:00, IN TERRIS

ALL'ANGELUS: “LA TESTIMONIANZA DEI DUE APOSTOLI CI INVITA A VIVERE A PIENO LE VIRTÙ CRISTIANE”

Ricordando le sue prossime tappe in Ecuador, Bolivia e Paraguay il Santo Padre chiede ai fedeli di essere accompagnato con la preghiera

AUTORE OSPITE
ALL'ANGELUS: “LA TESTIMONIANZA DEI DUE APOSTOLI CI INVITA A VIVERE A PIENO LE VIRTÙ CRISTIANE”
ALL'ANGELUS: “LA TESTIMONIANZA DEI DUE APOSTOLI CI INVITA A VIVERE A PIENO LE VIRTÙ CRISTIANE”
Dopo la celebrazione della Santa Messa per gli apostoli Pietro e Paolo patroni di Roma, Papa Francesco si è affacciato alla finestra dello studio pontificio per l'Angelus e, davanti ai tanti fedeli presenti in Piazza San Pietro, ha invitato a pregare per la visita in in Ecuador, Bolivia e Paraguay.

"Chiedo a tutti voi di accompagnarmi con la preghiera, perché il Signore benedica questo mio viaggio nel continente dell’America Latina a me tanto caro, come potete immaginare e chiedo di pregare affinché la Vergine Maria ci dia la grazia di accompagnarci tutti con la sua materna protezione".

Prima di proseguire con l'Angelus Francesco si è soffermato sulla figura di Pietro e Paolo: "La loro testimonianza 'sigillata col sangue'– ha indicato Bergoglio – è alle fondamenta della Chiesa di Roma. Un’eredità gloriosa motivo di fierezza per la Città Eterna e richiamo a vivere le virtù cristiane di fede e carità".

Sottolineando come ai due apostoli sia associata Maria, "immagine vivente della Chiesa e sposa di Cristo", il Pontefice affida alla loro intercessione il benessere spirituale e materiale di Roma: radicata nella profonda e secolare devozione degli abitanti della capitale, la Vergine è invocata come Salus Populi Romani". La Madonna con i santi Pietro e Paolo – spiega il Papa - sono compagni di viaggio nella ricerca di Dio e guide nel cammino di fede e santità. "Invochiamo il loro aiuto, affinché il nostro cuore possa sempre essere aperto ai suggerimenti dello Spirito Santo e all'incontro con i fratelli".

A conclusione il Santo Padre ha pregato per l'unità dei cristiani, facendo riferimento alla partecipazione all’odierna celebrazione nella Basilica Vaticana dei membri della delegazione venuti a nome del Patriarca ecumenico Bartolomeo I.

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro
SIRIA

La Russia accusa gli Usa: "Addestrano terroristi"

750 miliziani in un campo profughi nel Nord-Est della Siria
L'incontro con Uspi e Fisc
INCONTRO CON USPI E FISC

"Non cadete nei peccati della comunicazione"

Il Papa ha ricordato che la piccola editoria difende dai "polveroni mediatici"
Il Papa incontra Acr
AZIONE CATTOLICA RAGAZZI

Il Papa: "Fissate l'obiettivo sulle periferie"

Udienza del Pontefice ad Acr: "Siate buoni fotografi della realtà che vi circonda"
La caccia al killer (repertorio)
IGOR IL RUSSO

Caccia ai complici
del killer

Almeno 10 persone sono nel mirino degli inquirenti italiani. I media spagnoli: "Feher non collabora"
Una partecipante al corteo pro migranti a Roma
ROMA

Corteo pro migranti: "Diritti senza confine"

Gli organizzatori: "Oltre 15 mila partecipanti"