MARTEDÌ 08 SETTEMBRE 2015, 17:45, IN TERRIS

AFFONDO DEL PATRIARCA DI VENEZIA: "CHI NON ACCOGLIE GLI IMMIGRATI NON PUÒ DIRSI CRISTIANO"

Monsignor Francesco Moraglia rinnova il suo appello di Venerdì in un intervista a Repubblica

REDAZIONE
AFFONDO DEL PATRIARCA DI VENEZIA:
AFFONDO DEL PATRIARCA DI VENEZIA: "CHI NON ACCOGLIE GLI IMMIGRATI NON PUÒ DIRSI CRISTIANO"
Dopo la campagna di appelli di venerdì scorso, il patriarca di Venezia monsignor Francesco Moraglia  rinnova il suo richiamo all’accoglienza verso gli immigrati. Nella lettera mandata a tutte le parrocchie del Veneto si legge: “La drammaticità della situazione è sotto gli occhi di tutti. Le proporzioni del fenomeno sono epocali e la politica sembra trovare con fatica nuovi spiragli. I fatti o, meglio, gli uomini, le donne e i bambini in fuga da una morte pressoché certa ci interpellano. E la loro domanda è senza sconti!“

Ed è sulla scia di questa lettera che si basa l’intervista rilasciata oggi a Repubblica, un richiamo quello di monsignor Moraglia rivolto a tutti i fedeli: “il messaggio di Gesù è un messaggio di accoglienza.” Non si può infatti definire Cristiano chi nega l’accoglienza ai bisognosi, chi si fa scudo dei pregiudizi per alimentare l’odio e l’intolleranza. “I timori sono comprensibili quando sono frutto della scarsa informazione – ammonisce il prelato – non lo sono se frutto di chiusure pregiudiziali".

Monsignor Moraglia si rivolge anche alla politica, che: “serve perché permette di risolvere i problemi della collettività. Ma ogni frase, ogni gesto, ha ricadute importanti. La polemica non aiuta e non si può chiudere gli occhi di fronte a questi problemi, serve pacatezza e lungimiranza". Un invito speciale alla Lega Nord, molto radicata nel suo territorio, che il patriarca si augura possa: “aprirsi all'accoglienza, il partito si è caratterizzato per espressioni molto forti, ma è un problema reale che non può essere risolto solo con affermazioni drastiche".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il logo di Confindustria
CONFINDUSTRIA

"Il Pil cresce, Italia al bivio dopo il voto"

Il Centro studi rivede al rialzo le stime del 2018 ma avverte: "C'è il rischio arretramento"
Dia
CAMORRA

Arrestate quattro donne nel napoletano

L'indizio nei loro confronti è di delitto di ricettazione aggravata
Donna abusata

Stupri: chi non condanna è complice

Un nuovo efferato stupro ai danni di una donna italiana. Legata con filo telefonico, è stata violentata ad Asti...
Rex Tillerson
CRISI COREANA

Tillerson apre a Pyongyang

Il segretario di Stato: "Disponibili a colloqui ma serve un periodo di tranquillità"
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
Ryanair
LA MOBILITAZIONE

Ryanair, altolà ai dipendenti: "Sanzioni se scioperate"

Lettera del capo del personale ai piloti italiani: "Attenetevi ai turni previsti"