DOMENICA 16 LUGLIO 2017, 13:08, IN TERRIS

A Norcia i primi voti solenni di un benedettino dopo il terremoto

La professione di padre Martino nel nuovo monastero di S. Benedetto in Monte

REDAZIONE
A Norcia i primi voti solenni di un benedettino dopo il terremoto
A Norcia i primi voti solenni di un benedettino dopo il terremoto
Una domenica speciale quella vissuta oggi a Norcia, perché può rappresentare il segnale di un lento ritorno alla normalità, di lasciarsi alle spalle le ferite e i lutti del terremoto, di una rinnovata speranza. Nel giorno della festa della Madonna del Carmelo, infatti, si è svolta la cerimonia dei primi voti solenni per un monaco benedettino dopo il sisma del 2016. Dopo cinque anni di formazione e professione semplice, padre Martino Bernhard, originario di Tyler, in Texas, ha compiuto la sua consacrazione a Dio, con la vestizione del mantello e la copertura con il pallio funebre durante la sepoltura mistica.

Il nuovo monastero


La cerimonia si è svolta nel nuovo monastero di San Benedetto in Monte, alle porte di Norcia, dove i religiosi si sono trasferiti dopo che il sisma ha reso inagibile i locali adiacenti alla Basilica. Anche se l'inaugurazione formale non è prevista prima del 17 settembre, la cappella in legno è aperta e ogni giorno alle 10 vi viene celebrata la S. Messa. Il priore padre Benedetto Nivakoff ha spiegato che a suonare i "rintocchi della sua nuova vita è una campana recuperata dal vecchio monastero. La professione religiosa mostra sempre un segno di contraddizione nella vita dei monaci - ha aggiunto il priore - Mai come ora la nostra vita sta guardando così tanto al paradiso, perché tutto quello che sapevamo prima del terremoto fa parte del passato e quello che ci aspetta dovrà essere ricercato con la fede e con l'amore". "La professione solenne di padre Martino in questo contesto - conclude il priore - sarà non solo d'ispirazione ai suoi fratelli monaci ma anche una testimonianza della sua e della nostra convinzione che valga la pena di vivere per Dio e che valga la pena di morire per Dio".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Alessandro Di Battista
LA DECISIONE

Di Battista lascia: "Ma resto nel M5s"

Uno dei maggiori leader pentastellati esce dai palazzi: "Voglio scrivere e girare il mondo". E i militanti già...
Alessio Cerci in azione
SERIE A

Okwonkwo-Donsah rimontano il Verona: il Bologna respira

Il monday-night va ai felsinei: scaligeri avanti due volte ma rimontati e superati. E' il quinto k.o. di fila
Sede dell'Ema
UNIONE EUROPEA

Milano beffata: l'Ema va ad Amsterdam

Pari al ballottaggio. La capitale olandese prevale nel sorteggio. L'Eba a Parigi
Cateno De Luca
SICILIA

Domiciliari revocati a Cateno De Luca

Per il deputato regionale resta il divieto a ricoprire ruoli apicali negli enti coinvolti nell'inchiesta
L'Ara San Juan (repertorio)
SOMMERGIBILE DISPERSO

Possibili segnali dall'Ara San Juan

La Marina argentina avrebbe percepito un rumore proveniente dallo scafo del sottomarino
Angela Merkel
GERMANIA|CRISI POLITICA

L'ultra-destra: "Merkel se ne vada"

Saltata la trattativa con i liberali. Fallisce il sogno del governo "Giamaica"