GIOVEDÌ 07 GIUGNO 2018, 14:28, IN TERRIS


IL PROGRAMMA DELLA VISITA

A Bari la preghiera ecumenica per la pace

Papa Francesco e i Patriarchi ortodossi accenderanno insieme la "lampada uniflamma"

ANDREA ACALI
La lampada uniflamma
La lampada uniflamma
U

na visita lampo, quella del S. Padre a Bari il prossimo 7 luglio, il cui programma, reso noto oggi dalla sala stampa vaticana, non prevede neppure la celebrazione della S. Messa nel capoluogo pugliese. Una visita di stampo ecumenico per chiedere insieme, cattolici e ortodossi, la pace in Medio Oriente.

Il Papa viaggerà in elicottero: partenza alle 7 dal Vaticano e arrivo a Bari dopo 75 minuti. Ad accogliere Francesco ci saranno l'arcivescovo mons. Francesco Cacucci, il presidente della Regione Michele Emiliano, il prefetto Marilisa Magno e il sindaco di Bari Antonio Decaro. L'appuntamento con i Patriarchi è direttamente nella basilica di San Nicola, che il Pontefice raggiungerà in auto. Il Papa entrerà per ultimo e saluterà la comunità domenicana. Uno dei momenti più significativi della giornata sarà la venerazione delle reliquie di San Nicola con l'accensione della "lampada uniflamma". Collocata accanto al tabernacolo, è a forma di caravella e indica l’unica fede cattolica ed ortodossa, alimentata da due tradizioni, quella orientale e quella occidentale. Accesa da Pio XI, fu donata nel 1936 dalla romana Associazione di S. Nicola alla Basilica. Il gesto ecumenico del prossimo 7 luglio ha un precedente importante: quello che compirono nel febbraio 1984 San Giovanni Paolo II e il metropolita di Mira, Crisostomo Konstantinidis.

Successivamente il Papa e i Patriarchi raggiungeranno insieme in autobus la "Rotonda" sul lungomare di Bari dove dalle 9.30 alle 10.30 è in programma l'incontro di preghiera. Poi il ritorno a S. Nicola per un dialogo a porte chiuse di due ore. Il pranzo si terrà alle 13.30 nell'Arcivescovado e alle 15.30 i Patriarchi si congederanno. Poi il saluto del Papa alle autorità e il rientro, sempre in elicottero, in Vaticano.

Da parte ortodossa appare sicura la presenza del Patriarca ecumenico di Costantinopoli, Bartolomeo I. Non ci sarà invece (forse proprio per questo...) il Patriarca russo Kirill: resterà deluso quindi chi aveva sperato in una replica dell'incontro di Cuba (che lo stesso Patriarcato di Mosca considerava "campo neutro", contrariamente a Bari). A San Nicola il rappresentante russo sarà comunque il metropolita Hilarion, "ministro degli esteri" e numero due della Chiesa ortodossa di Mosca.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Dorothea Wierer
COPPA DEL MONDO

Biathlon, trionfo per Dorothea Wierer

L'altoatesina conquista la Coppa generale, è la prima in assoluto per l'Italia. Lisa Vittozzi (2a) completa il...
La Viking Sky in balia delle onde
NORVEGIA

La Viking Sky attracca a Molde

Incubo finito: tutti in salvo i 1300 passeggeri, 460 evacuati con gli elicotteri
Xi Jinping
LA VISITA

Xi a Palermo, un'eredità reciproca

Il presidente cinese vola nel Principato di Monaco dopo una giornata intensa in Sicilia: "Aumenteranno i turisti...
Il piatto finito
LA RICETTA DEL WEEKEND

Pennette panna e gamberetti: giocare facile a tavola

Bastano pochi ingredienti per realizzare un piatto da consumare da soli o in famiglia
Rafi Eitan
ISRAELE

Addio a Rafi Eitan, catturò Eichmann

La leggenda del Mossad si è spenta a 92 anni. Pose fine alla latitanza dell'ex SS
Italia-Finlandia 2-0. L'esultanza degli Azzurri dopo la rete di Barella
EURO 2020 | QUALIFICAZIONI

La giovane Italia parte forte: Barella-Kean, Finlandia k.o.

Gli Azzurri s'impongono 2-0 alla Dacia Arena. Qualcosa da sistemare ma la strada è giusta. Esordio per Zaniolo