GIOVEDÌ 07 GIUGNO 2018, 14:28, IN TERRIS


IL PROGRAMMA DELLA VISITA

A Bari la preghiera ecumenica per la pace

Papa Francesco e i Patriarchi ortodossi accenderanno insieme la "lampada uniflamma"

ANDREA ACALI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
La lampada uniflamma
La lampada uniflamma
U

na visita lampo, quella del S. Padre a Bari il prossimo 7 luglio, il cui programma, reso noto oggi dalla sala stampa vaticana, non prevede neppure la celebrazione della S. Messa nel capoluogo pugliese. Una visita di stampo ecumenico per chiedere insieme, cattolici e ortodossi, la pace in Medio Oriente.

Il Papa viaggerà in elicottero: partenza alle 7 dal Vaticano e arrivo a Bari dopo 75 minuti. Ad accogliere Francesco ci saranno l'arcivescovo mons. Francesco Cacucci, il presidente della Regione Michele Emiliano, il prefetto Marilisa Magno e il sindaco di Bari Antonio Decaro. L'appuntamento con i Patriarchi è direttamente nella basilica di San Nicola, che il Pontefice raggiungerà in auto. Il Papa entrerà per ultimo e saluterà la comunità domenicana. Uno dei momenti più significativi della giornata sarà la venerazione delle reliquie di San Nicola con l'accensione della "lampada uniflamma". Collocata accanto al tabernacolo, è a forma di caravella e indica l’unica fede cattolica ed ortodossa, alimentata da due tradizioni, quella orientale e quella occidentale. Accesa da Pio XI, fu donata nel 1936 dalla romana Associazione di S. Nicola alla Basilica. Il gesto ecumenico del prossimo 7 luglio ha un precedente importante: quello che compirono nel febbraio 1984 San Giovanni Paolo II e il metropolita di Mira, Crisostomo Konstantinidis.

Successivamente il Papa e i Patriarchi raggiungeranno insieme in autobus la "Rotonda" sul lungomare di Bari dove dalle 9.30 alle 10.30 è in programma l'incontro di preghiera. Poi il ritorno a S. Nicola per un dialogo a porte chiuse di due ore. Il pranzo si terrà alle 13.30 nell'Arcivescovado e alle 15.30 i Patriarchi si congederanno. Poi il saluto del Papa alle autorità e il rientro, sempre in elicottero, in Vaticano.

Da parte ortodossa appare sicura la presenza del Patriarca ecumenico di Costantinopoli, Bartolomeo I. Non ci sarà invece (forse proprio per questo...) il Patriarca russo Kirill: resterà deluso quindi chi aveva sperato in una replica dell'incontro di Cuba (che lo stesso Patriarcato di Mosca considerava "campo neutro", contrariamente a Bari). A San Nicola il rappresentante russo sarà comunque il metropolita Hilarion, "ministro degli esteri" e numero due della Chiesa ortodossa di Mosca.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Una veduta di Mirabilandia
RAVENNA

Tragedia a Mirabilandia: muore un bimbo di 4 anni

Il piccolo è probabilmente annegato in una piscina, inutili i soccorsi. Indagano i Carabinieri
Italia-Polonia 0-1. Pellegrini tenta la conclusione verso la porta polacca - Foto © Twitter
EUROPE U-21

Italia, k.o. amaro con la Polonia: ora si fa dura

Azzurrini imprecisi e sfortunati: decide un gol di Bielik. Per le semifinali, una vittoria col Belgio potrebbe non bastare
CARO SANTO

I single italiani arruolano Sant'Antonio

A Padova i Frati Minori s'improvvisano cupido
La Sea Watch 3
FLUSSI MIGRATORI

Lampedusa: sbarcano in 45, ancora ferma la Sea Watch

Permane la situazione di stallo per l'imbarcazione della ONG tedesca
FAR WEST

Caserta: militare minaccia strage, ferito nella sparatoria

Indagini in corso, ancora nessuna motivazione alla base del folle gesto
Morsi ed Erdogan
TURCHIA

La denuncia di Erdogan: "Morsi è stato assassinato"

Il presidente turco: "Non è morto per cause naturali". Sotto accusa il ritardo nei soccorsi