Poliziotti eroi salvano due donne nel nubifragio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

Il maltempo che in modo inopinato, in pieno giugno, ha colpito il Centro Italia, non ha risparmiato Ancona. Un vero e proprio nubifragio si è abbattuto sulla città marchigiana. Un sottopassaggio, come testimoniato da un video, è stato sommerso d'acqua e ha bloccato un'auto con dei passeggeri a bordo. Una famiglia ha assistito alla scena e ha subito chiamato i soccorsi. E' intervenuta una pattuglia della Polizia e gli agenti si sono immersi nell'acqua per aprire le portiere della macchina e liberare le due donne rimaste intrappolate.

“Ho visto le dita delle mani che spuntavano da una piccola fessura del finestrino abbassato e ho capito che la situazione era davvero grave. Ci siamo immersi perché l’acqua era arrivata al limite”, racconta il vice ispettore Benedetto Fanesi, capoturno delle volanti. Insieme ai colleghi Pietro GoliaMarco Cropo e Diego RavarelliSimone Cingolani e Andrea Fioretti, ha agito subito salvando le due donne, madre e figlia, dall’annegamento.

“Ho intravisto un seggiolino di un bambino – racconta Cingolani – e con lo sfollagente ho rotto subito il vetro perché temevo ci fosse un minore. Le due donne stavano per annegare, abbiamo tirato le portiere e le abbiamo trascinate via. Non hanno detto nulla, solo un grazie accompagnato da un grande sorriso. Erano molto provate e avevano già le labbra viola”. “Sono onorata di dirigere questi angeli” il commento del capo delle Volanti di Ancona Cinzia Nicolini.

Il tributo agli agenti è giunto anche dal sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli, che li ha invitati in Comune insieme al questore Oreste Capocasa “per aver gestito con professionalità, coraggio, determinazione e alto senso del dovere la drammatica situazione che si è verificata in occasione del nubifragio che il 14 giugno 2018 si è abbattuto sulla città di Ancona e che ha reso necessario il salvataggio di due persone intrappolate nella loro auto invasa dall'acqua. Il sindaco Valeria Mancinelli e la Città di Ancona li ringraziano“. Il sindaco ha donato al questore una targa.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.