Modella con sindrome di Down alla Fashion Week

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

Mariàn Avila è una ragazza spagnola di 20 anni ed è riuscita a realizzare il sogno della sua vita. Talisha White, designer e stilista di moda, l'ha scelta come sua modella per sfilare alla Fashion Week di New York che avrà inizio il prossimo 6 settembre e si concluderà il 14. Non ci sarebbe nulla di speciale se non fosse che Mariàn è una ragazza con sindrome di Down. Non è la prima volta che la ventenne si esibisce in una sfilata ma quello di New York è sicuramente il palcoscenico più importante che le potesse capitare. La Fashion Week della Grande Mela è tra le quattro kermesse del settore più rilevanti del mondo, insieme a quella di Milano, Parigi e Londra. 

La chiamata

A Mariàn toccherà sfilare l'8 settembre. Un'occasione che le è stata data da Kenzie Dugmore, sua collega e figlia del coordinatore dell'evento che ha scoperto della carriera della ragazza imbattendosi nel suo blog personale. E proprio su questo portale, la modella spagnola ha raccontato di questo incontro: “Ho ricevuto un messaggio su Messenger da Kenzie: 'Ciao! Ho appena finito di leggere un tuo articolo che mi ha scaldato il cuore. Ho letto che hai sempre desiderato sfilare alla settimana della moda di New York! Sono la figlia del coordinatore e vorrei realizzare il tuo sogno … per favore fammi sapere se sei interessata!'”. La risposta non si è lasciata attendere ed è stata, ovviamente, positiva.

I dubbi e la gioia

Racconta ancora Kenzie: “Non sapevo se ero sveglia o stavo sognando, ma desideravo che fosse vero. L'emozione mi ha fatto ridere e piangere. Ho subito preso il traduttore sul mio cellulare e ho scritto 'ovviamente'. Dato che era troppo tardi, abbiamo concordato di parlare al telefono il giorno successivo”. Mariàn Avila non ha nascosto di essersi sentita inadeguata per un momento, ma per via di un problema di salute: “Ero insicura perché ho avuto un piccolo infortunio e non mi sentivo pronta. Kimberly, la madre di Kenzie, mi ha detto di non preoccuparmi perchè potevo sfilare in un'altra edizione. Quel giorno ho aperto un salvadanaio per andare a New York e mi sono allenata a fare passerelle a casa ogni giorno.”

Il sogno diventa realtà

Alla chiamata, Mariàn ha reagito piangendo dall'emozione e si è detta convinta che i sogni possono avverarsi. Il suo caso lo dimostra: la sua condizione non è stata un ostacolo a farli trasformare in realtà. Sarà, così, la prima modella con sindrome di Down ad esibirsi alla Fashion Week di New York.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.