Bimbo dona i suoi risparmi per la ricerca

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

Solo pochi centesimi. A tanto corrispondevano i risparmi di Giovanni, un bimbo di cinque anni. Il suo piccolo tesoro ha deciso di donarlo al dottor Pietro Caldarella, vicedirettore dell'Istituto Europeo di Oncologia (Ieo) di Milano. Il motivo? “Sono per la ricerca”, ha spiegato il piccolo mettendo nelle mani del medico, che ha curato la mamma del bambino dal cancro, circa 45 centesimi. La donna era giunta dalla Sardegna per una visita di controllo. Lo scorso anno si era sottoposta a un'operazione per combattere un tumore al seno. Dopo le sedute di chemioterapia, oggi può dirsi guarita.

Il piccolo Giovanni ha voluto ringraziare lo specialista. Ha preso una busta e di suo pugno ha scritto in stampatello, comettendo un piccolo errore di ortografia: “Caro Cadarella da Giovanni“. 

Ricevendo il pacchetto tra le mani, il medico ha subito capito che quello non era un semplice pezzo di carta. Ai media ha raccontato di essersi commosso, tanto da non sentirsi in grado di reggere lo sguardo del piccolo Giovanni. Superata l'emozione è riuscito a pronunciare solo tre parole: “Sei un ometto“. Una piccola frase per sottolineare un grande gesto. L'oncologo ha deciso di fotografare la letterina e postare poi l'immagine sul suo profilo Facebook. “Sono 20 anni che faccio il chirurgo. Di storie tristi ne ho viste tante. Ma questo gesto in particolare mi ha commosso – ha detto il medico -. Sono pochi spiccioli, ma il bello è vedere in questi bambini il nostro futuro, fatto di gesti semplici”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.