95enne lascia in eredità 3 milioni di euro per l'ospedale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:01

Igesti di generosità sono sempre più rari, per qualcuno addirittura inconffesabili, nella nostra epoca. Sempre più dominata dalla logica individualista. Per fortuna ogni tanto qualcuno ci ricorda quanto sia importante prendersi cura del prossimo. E' il caso Vita Carappa, una 95enne di Maglie, deceduta recentemente che ha lasciato in eredità al Comune di Lecce 3 milioni di euro. Con una semplice condizione, la città pugliese dovrà utilizzare il denaro per costruire un ospedale proprio a Maglie, intitolato alla sua famiglia. 

Le ultime volontà che guardano al futuro

A diffondere la notizia è stato il consigliere comunale Antonio Giannuzzi, di professione bancario ma anche custode dei desideri della donna. “La signora Vita dispone, con atto pubblico, davanti al notaio Giovanni De Donno, quale erede universale l'Azienda Sanitaria Locale Lecce 1, per la realizzazione, sul territorio di Maglie, di una struttura di cura ed assistenza che dovrà essere intitolata a Carrapa Paolo e sorelle. Evidentemente, l'eredità può contribuire alla realizzazione di una struttura più grande e complessa quale la realizzazione del Nuovo ospedale, della quale si incominciava già a parlare nel momento della stesura del testamento, avvenuta nel dicembre 2009″. Con queste parole il consigliere Giannuzzi ha reso pubbliche le ultime volontà della signora Carappa. Una notizia che offre una grande opportunità alla realtà pugliese e che soprattutto rallegra l'animo di tante persone. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.