Virus, più di 195.000 morti nel mondo. Altri 60 contagiati su nave Costa

Cina: solo 49 pazienti in condizioni critiche. Giappone, altri 60 contagiati su nave Costa. Bulgaria, 1.234 contagi e 54 morti. Germania, contagi in calo. 179 morti totale 5.500

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:51
La diffusione del coronavirus nel mondo

Il numero di persone decedute nel mondo a causa della pandemia da Covid-19 ha superato quota 195.000 (195.920). Il numero di contagi accertati è di 2 milioni 790.986. E’ quanto emerge dal bilancio della Johns Hopkins University. Gli Stati Uniti sono il Paese più colpito sia per numero di decessi (51.017) che per numero di contagi (890.000). Seguono l’Italia con 25.969 morti, la Spagna con 22.524,la Francia con 22.245 e il Regno Unito con 19.506.

Giappone

Sessanta nuovi casi di infezioni di coronavirus sono stati registrati a bordo della nave da crociera Costa Atlantica, in Giappone. La prefettura locale ha comunicato che ad oggi il numero degli individui risultati positivi al virus sfiora quota 150, tra cui due italiani. Sulla nave, che si trova nel golfo di Nagasaki da fine gennaio per lavori di manutenzione, ci sono 623 membri dell’equipaggio. Una persona è stata ricoverata in ospedale in condizioni gravi, mentre il resto dell’equipaggio è confinato nelle proprie cabine, escluso il personale che si occupa della normale amministrazione della nave. Preoccupate le autorità della prefettura di Nagasaki, poiché alcuni membri dell’equipaggio sarebbero entrati in città invece di rimanere entro il perimetro del molo. La prefettura ha poi chiesto al personale di non lasciare la nave se non per visite in ospedale, e ha domandato all’operatore informazioni su precedenti presunti spostamenti del personale non comunicati alle autorità. Al momento, evidenzia Ansa, altre due navi della Costa si trovano nella città portuale per effettuare la normale manutenzione. Si tratta della Costa Serena e della Costa Neoromantica, con un organico complessivo di circa 1.000 persone, ma nessun caso di infezione da coronavirus è stato segnalato tra il personale di bordo. In nessuna delle tre navi sono presenti passeggeri.

La Costa Atlantica attraccata al porto

Usa: briefing lampo di Trump

Briefing lampo di Donald Trump che, per la prima volta da quando è stata costituita la task force anticoronavirus della Casa Bianca, non ha trasformato il quotidiano aggiornamento con la stampa in un appuntamento fiume. Conseguenza – ipotizza Ansa – molto probabilmente della bufera seguita al briefing di ieri, in cui il presidente americano aveva avanzato l’idea di combattere il virus con iniezioni di disinfettante. Trump e il vicepresidente Mike Pence hanno lasciato la sala senza prendere domande subito dopo una breve panoramica sugli sviluppi della pandemia. Alle loro spalle questa volta nessuno dei due super esperti della task force, il virologo Anthony Fauci – con il quale ha avuto non pochi scontri – e l’immunologa Deborah Birx. Sono oltre 51mila i morti negli Stati Uniti a causa del coronavirus, metà delle quali – scrive il Washington Post – nello Stato di New York. Bel 16mila (16.646) solo nella città di New York, principale focolaio dell’epidemia in Usa. Nella Grande Mela nelle scorse ore è deceduta una neonata di 5 mesi, figlia di un vigile del fuoco.

Cina

Solo 49 pazienti affetti dal coronavirus in Cina su un totale di 838 versano in condizioni critiche: si tratta del bilancio più basso dalla fine di gennaio. Lo ha reso noto oggi la Commissione nazionale per la salute, secondo quanto riporta l’agenzia stampa spagnola EFE. Per la prima volta, inoltre, nessuno di questi casi si registra a Wuhan, la città epicentro del virus dove si contano ancora 23 casi di contagio. Per il nono giorno consecutivo, le autorità cinesi non hanno registrato nuovi decessi legati al Covid-19: il bilancio ufficiale dei morti rimane così invariato a quota 4.632 a fronte di 82.816 casi.

Bulgaria

Preoccupa la situazione in Bulgaria nelle ultime 24 ore sono stati registrati 63 nuovi casi di coronavirus (16 nella capitale Sofia, 25 i ricoverati in ospedale): il bilancio complessivo dei contagi sale così a quota 1.234. Negli ospedali sono ricoverati in tutto 285 pazienti, 41 dei quali in terapia intensiva. Inoltre, si registrano due nuovi decessi, per un totale di 54 vittime (la mortalità è del 4,4% dall’inizio dell’epidemia). Infine, si registrano sei nuovi casi di contagio fra il personale medico, dove il bilancio sale a quota 135.

Germania

La Germania ha altri 2.055 contagiati nelle ultime 24 ore, che portano il totale a
152.438, secondo i dati del Robert Koch Institute per un secondo giorno consecutivo di rallentamento dei contagi dopo tre consecutivi di rialzi. I morti sono stati 179 per un totale
che arriva a 5.500.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.