Venezia 77: il Lido festeggia il Cinema e sfida il Covid

La Mostra del cinema in Laguna si adegua alle norme anti-Covid ma pellicole e red carpet non deludono

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:36

Se Kate Blanchett inaugurando la 77esima Mostra del Cinema di Venezia ieri pomeriggio ha dichiarato “sembra un miracolo essere qui” (video Agenzia Vista) noi ci crediamo. Nell’era Covid infatti è davvero un miracolo pensare che il Cinema italiano – per ora almeno – ha vinto sulla pandemia. E non poteva mancare, sempre in apertura, l’omaggio a Ennio Morricone, il più grande Maestro di musica che l’Italia abbia donato alla cinematografia mondiale. Così è partita l’Orchestra Roma Sinfonietta sulle immagini di C’era una volta in America.

Video © Vista

Venezia, Red Carpet schermato

Certo le star quest’anno sono arrivate tutte in mascherina, insieme agli organizzatori e al pubblico che non ha disertato il Festival. Hanno sfilato in una passerella “schermata” per le norme anti assembramento Matt Dillon (anche lui in giuria) e Tilda Swinton, il cantante Diodato e la madrina della Mostra Anna Foglietta. Quest’ultima accompagnata dal direttore Barbera che ha dichiarato in conferenza stampa: “La mostra andava fatta anche se in condizioni difficili” (video agenzia Vista). Un modo, dunque, per dire al mondo che ce la si può fare.

Cast eccezionale per “Lacci”

Il primo film in visione in apertura a Venezia è stato Lacci di Daniele Lucchetti. Una pellicola fuori concorso dedicata al tema della famiglia nei lontani anni ‘80 e che ha portato sul red carpet del Lido un cast d’eccezione: da Alba Rohrwacher a Luigi Lo Cascio, Giovanna Mezzogiorno e Adriano Giannini, l’ intramontabile Elsa Morante e Linda Caridi (già candidata al David di Donatello).

Video © Vista

Leone alla carriera

Ha chiuso il sipario sulla prima giornata della kermesse di Venezia la consegna del Leone d’Oro alla carriera a Tilda Swinton. L’attrice scozzese ha colpito tutti al cuore per le sue parole di gioia e di gratitudine per il cinema “il suo luogo felice”. Alla fine del suo discorso la star di Orlando ha voluto ricordare Chadwick Boseman, il collega prematuramente scomparso alcuni giorni fa.

Quattro i film italiani

Domani si attendono le prime pellicole in concorso. Quattro i film italiani in gara alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Tra i quali spicca il film d’esordio del giovanissimo Castellitto junior, che concorre al Leone d’Oro con I predatori. Nel cast oltre al regista, anche Massimo Popolizio e Anita Caprioli. A chiudere la Mostra il 12 settembre sarà ancora un film italiano girato a Venezia. Lasciami andare di Stefano Mondini, un thriller con Stefano Accorsi, Valeria Golino e Maya Sansa.

Oriana Mariotti

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.