Usa, Trump esce dall’ospedale: “Non abbiate paura del Covid”

Il presidente degli Stati Uniti è stato dimesso. Il Walter Reed Hospital: "Non ha complicazioni respiratorie". Staff di medici alla Casa Bianca

ULTIMO AGGIORNAMENTO 3:24

Donald Trump torna a casa. Finito il soggiorno forzato al Walter Reed Medical Center di Washington, dove il presidente è stato ricoverato alcuni giorni per aver contratto il coronavirus. “Sto molto bene – è stato il primo commento – mi sento meglio di 20 anni fa!”. Poi esorta i cittadini americani, ancora alle prese con la diffusione della pandemia: “Non abbiate paura del Covid. Non lasciate che domini le vostre vite. Abbiamo sviluppato sotto l’amministrazione Trump alcuni ottimi farmaci e ottime competenze”. Una breve dichiarazione che si accompagna al saluto che il presidente ha rivolto ai giornalisti prima di salire sull’elicottero pronto a riportarlo alla Casa Bianca. Si chiude quindi la disavventura del Tycoon, che ha fatto irruzione nel lavoro quotidiano della presidenza e, nondimeno, anche nella campagna elettorale.

Trump, medici alla Casa Bianca

Secondo quanto riferito dallo staff del Walter Reed, Trump “non ha complicazioni respiratorie e le sue condizioni migliorano”. Al punto da aver ritenuto, come affermato dal medico della Casa Bianca Sean Conley, che “la sua situazione clinica è favorevole al ritorno a casa, dove sarà circondato dalle migliori cure mediche 24 ore su 24”. Conley ha inoltre fatto sapere che verrà predisposta ogni misura precauzionale sia per il presidente Trump che per chiunque altro lavori alla Casa Bianca: “Abbiamo lavorato con esperti di malattie infettive su come mantenere la sicurezza per il presidente e le persone insieme a lui”. Una dimissione lampo che ha lasciato perplessi alcuni esponenti della classe medica, che ritenevano il Tycoon ancora in uno stato di vulnerabilità.

I prossimi impegni

Intanto, il rivale Joe Biden si è detto disponibile a un nuovo confronto televisivo. A patto che vi sia il via libera dei medici e che, naturalmente, non si verifichi lo “spettacolo” della scorsa volta. “Se i medici – ha detto Biden -, se gli scienziati, dicono che è sicuro, che le distanze sono sicure, allora va bene. Farò quello che gli esperti riterranno appropriato”. Intanto, a contendersi il palco saranno i due vice, Mike Pence e Kamala Harris. Poi si vedrà. Resta il fatto che, secondo gli americani, l’approccio di Trump alla pandemia è stato quantomeno approssimativo. Un fattore che, nell’immediato, qualche effetto elettorale potrebbe sortirlo.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.