Miami: tre le vittime del crollo della palazzina

I dispersi sarebbero 99, tra cui la sorella della moglie del presidente del Paraguay e quattro cittadini argentini, tra cui una bambina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:39

Tra le maceria e la polvere, si aggrava il bilancio delle persone coinvolte nel cedimento parziale di un condominio di dodici piani a Surfside, vicino Miami. Una quarantina sarebbero state tratte in salvo, ma tra i dispersi sembra esserci la sorella della moglie del presidente del Paraguay. “Siamo pronti a fornire ogni aiuto necessario”, ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti d’America Joe Biden. Le cause del crollo sarebbero ancora ignote.

Vittime e dispersi

Sarebbe di tre vittime e 99 dispersi il bilancio delle autorità locali, riporta l’emittente statunitense Abc. Lo scrive Agi. “Non abbiamo ancora notizie di 99 persone. Potrebbe essere per vari motivi, siamo ancora nella fase preliminare”, ha detto il capo della polizia della contea Miami-Dade, Freddy Ramirez.

Quindici famiglie sono riuscite ad allontanarsi da sole dall’edificio che ospitava cinquantacinque appartamenti, molti utilizzati come seconde case, e sono circa 40 le persone tratte in salvo dalle macerie, 11 delle quali ferite, scrive ancora Agi.

Riferisce Agi che tra i dispersi risulta la sorella della first lady del Paraguay, Silvana Lopez Moreira. Le autorità di Asuncion hanno avvertito che non riescono a contattare la donna, che viveva con il marito e i tre figli al decimo piano del palazzo. Non si hanno inoltre notizie di quattro cittadini argentini, tre adulti e una bambina di sei anni, fa sapere il ministero degli Esteri di Buenos Aires

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.