Gli Usa aumentano la presenza militare in Europa, Draghi: “In Italia 70 militari in più”

Il Pentagono ha annunciato l'invio di un battaglione per la difesa aerea a corto raggio, un'unità subordinata a quello stanziato in Germania

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:12
© Palazzo Chigi

Nell’ambito dell’aumento della presenza militare in Europa gli Stati Uniti invieranno in Italia un battaglione per la difesa aerea a corto raggio composto da 65 militari, ha annunciato il Pentagono. Il gruppo, precisa il dipartimento della difesa Usa, è un’unità subordinata al battaglione per la difesa aerea a corto raggio stanziato in Germania. Saranno 70 militari e un sistema di difesa aerea le nuove forze che gli Usa schiereranno in Italia, ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi a Madrid dopo il vertice della Nato. “Il ministero della Difesa mi ha spiegato che si tratta di un assestamento già in programma“, ha aggiunto Draghi, dicendo di non ritenere che esista “il rischio di una escalation” con la Russia.

Draghi: “Non c’è rischio di escalation”

“E’ un momento importante per la Nato perché l’Alleanza si allarga e la presenza dell’Europa si allarga”, ha sottolineato il premier italiano rispondendo a domande dei giornalisti. “Non c’è rischio di un’escalation, però bisogna essere pronti. Ad oggi non c’è rischio escalation” con la Russia.

Le forze Usa

In Polonia, gli Usa sposteranno in modo permanente il quartier generale del comando del V Corps, il quartier generale di una guarnigione dell’esercito e un battaglione per il supporto sul campo. Si tratta, sottolinea il Pentagono, delle prime forze statunitensi permanenti sul fianco orientale della Nato. In Romania, gli Stati Uniti stanzieranno a rotazione una brigata da combattimento che rafforzerà così ulteriormente la presenza sul lato est integrando le altre Brigade Combat Teams che operano in Europa. Nei Baltici gli Usa rafforzeranno i loro schieramenti a rotazione – forze armate, di aviazione, di difesa aerea e per operazioni speciali – manterranno una presenza stabile nella regione e intensificheranno l’addestramento delle forze armate locali. In Spagna, il Pentagono sta collaborando con il governo per aumentare da quattro a sei il numero di cacciatorpediniere di stanza a Rota. Nel Regno Unito, gli Usa aumenteranno la loro presenza di caccia di quinta generazione e stanzieranno due squadroni di F-35 presso la base RAF di Lakenheath. In Germania, gli Stati Uniti muoveranno un quartier generale di artiglieria per la difesa aerea, un battaglione per la difesa aerea a corto raggio, uno per il supporto al combattimento e uno di ingegneri, per un totale di circa 625 militari.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.