Ucraina: personale in fuga, ospedali di Kiev in difficoltà

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:57
Lugansk 19/02/2022 - guerra in Ucraina / foto Imago/Image nella foto: esplosione ONLY ITALY

Ospedali in difficoltà a Kiev dopo l’invasione della Russia e i bombardamenti in città. Gli ospedali cittadini hanno bloccato gli interventi, anche quelli urgenti. Sono state interrotte anche le cure urgenti come radioterapia e chemioterapia. Lo rende noto all’ANSA, Damiano Rizzi, presidente di Soleterre, un’organizzazione che da anni si occupa delle cure di bambini malati di tumore e che collabora con diversi ospedali ucraini, tre in particolare a Kiev.

Il problema odierno – ha sottolineato – “è che oggi il personale ospedaliero non si è presentato al lavoro. Tutti stanno cercando di mettere in sicurezza le famiglie. Questo impedisce oggi di fare interventi oltre che radioterapie e chemioterapie. Si tratta di pazienti che rischiano di morire. La guerra non ferma i tumori”.

Intanto, alcuni dei bambini malati e le loro famiglie (sei al momento), accolte nella casa di Soleterre, sono stati spostati in ospedale, nei rifugi anti bomba.

“La prima cosa è mettere in sicurezza le persone. E’ una situazione difficile – ha precisato Rizzi – è difficile immaginare un bambino malato che si deve curare urgentemente e non può farlo. Anzi, che deve essere messo in sicurezza. La guerra aggiunge problemi a situazioni già complesse. La paura oggi impedisce di curare chi ha invece bisogno di cure immediate e che se non per le bombe può morire di tumore. Ci auguriamo che negli ospedali la situazione torni alla normalità e si torni a fare interventi oltre che la radioterapia e la chemioterapia”. Rizzi ha inoltre confermato che la Kiev “è paralizzata, ci sono code ai benzinai. Nessuno esce di casa”.

Zelensky al popolo ucraino: “Donate sangue, ci sono militari feriti”

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha lanciato un appello affinché i cittadini ucraini donino il sangue, “ne hanno bisogno militari feriti”, ha detto. Si è rivolto anche ai datori di lavoro, chiedendo loro di prendersi cura dei dipendenti, di assicurare che le forniture non siano interrotte.

Kiev: “Oltre 40 soldati e 10 civili ucraini uccisi”

Cresce di ora in ora la conta dei morti e dei feriti. “Più di 40 soldati ucraini e circa 10 civili sono stati uccisi a Kiev”, rende noto la presidenza ucraina. Ci sarebbero anche 19 dispersi, riporta la BBC

Secondo quanto riferito dalla polizia ucraina, sei persone sono morte in un attacco contro una unità militare nella città di Podilsk, alle porte di Odessa, mentre una persona è morta nella città di Mariupol.

Bbc: “Kiev e altre 6 città sotto attacco russo”

La Bbc ha pubblicato sul suo sito una cartina dell’Ucraina in cui segnala le città del Paese attualmente sotto attacco da parte delle forze russe: nel complesso, sono almeno sette le località prese di mira da Mosca, inclusa Kiev. Oltre alla capitale, sono contrassegnate con il simbolo di un’esplosione le città di Kharkiv (est), Ivano-Frankivsk (ovest), Kramatorsk (est), Dnipro (est), Odessa (sud) e Mariupol (sudest).

I bombardamenti in Ucraina. Copyright: BBC

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.