Ucraina, oggi 7 corridoi umanitari: uno anche a Mariupol

In arrivo oggi in Toscana un volo delle Misericordie che porterà in Italia nuclei familiari e un gruppo di orfani ucraini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:46
Ucraina
Donetsk 24/02/2022 - guerra in Ucraina / foto Imago/Image nella foto: evacuazione popolazione ONLY ITALY

Sono sette i corridoi umanitari, incluso un nuovo tentativo per evacuare Mariupol, previsti per oggi in Ucraina. Lo ha detto il vice primo ministro dell’Ucraina, Iryna Vereschchuk, come riportato dal Guardian. Il corridoio umanitario di Mariupol prevede sia il trasporto privato sia autobus, ha affermato Vereshchuk.

In arrivo dall’Ucraina un volo delle Misericordie

E’ partito questa mattina da Firenze, destinazione Polonia, un carico di beni di prima necessità, medicinali e generi sanitari, e tornerà portando in salvo mamme e bambini ucraini. L’aereo, di Ita Airways decollato da Milano Malpensa direzione aeroporto di Lublino, in Polonia ospiterà i volontari delle Misericordie che una volta arrivati scaricheranno beni di prima necessità, farmaci e kit sanitari raccolti in Toscana, per poi far salire a bordo rifugiati ucraini. Il volo è organizzato dalla Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia, dalla Federazione regionale delle Misericordie della Toscana e dal Coordinamento Misericordie dell’Area Fiorentina, in collaborazione con la Fondazione Ridni. La missione, spiega una nota, prevede al rientro in Italia che avverrà nella stessa giornata l’imbarco di nuclei familiari mamme-bambini e di un gruppo di orfani, con età compresa tra i 9 mesi e i 18 anni, accompagnati da 10 educatrici. Le persone imbarcate che raggiungeranno l’Italia nel tardo pomeriggio di oggi provengono da un orfanotrofio di Leopoli gestito dalla Fondazione Ridni, dopo lo scoppio della guerra tra Ucraina e Russia. I rifugiati troveranno protezione in Toscana. Una volta atterrati a Milano, due pullman li trasferiranno nelle strutture di accoglienza individuate. Gli orfani, prosegue la nota, con le loro accompagnatrici saranno ospitati nella casa per ferie La Stella, di Fosciandora, in Garfagnana. La struttura verrà allestita appositamente a misura di bambino, andando a creare una vera e propria comunità educante. Ad occuparsi quotidianamente delle loro esigenze ci saranno un custode, un’addetta all’igiene e pulizie e tre cuochi. Un secondo gruppo, composto da 6 mamme e 11 bambini (con età dai 9 mesi ai 13 anni), sarà accolto invece a Colle Val d’Elsa, in una struttura gestita dall’associazione “Sesto senso”, che ospita persone disabili. Saranno poi le Misericordie della Toscana a farsi carico di ogni altro bisogno, dal trasporto agli adempimenti e alle necessità sanitari. Per ogni minore verrà predisposto un Pei (Piano di apprendimento individuale). Fino al termine dell’attuale anno scolastico i ragazzi in età scolare, continueranno a seguire le lezioni in didattica a distanza in collegamento con le scuole di provenienza, se l’accoglienza proseguirà, da settembre è previsto invece l’inserimento delle scuole del territorio.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.