LUNEDÌ 08 GIUGNO 2015, 000:15, IN TERRIS

TURCHIA, UNA VITTORIA AMARA PER ERDOGAN

HORTENSIA HONORATI
TURCHIA, UNA VITTORIA AMARA PER ERDOGAN
TURCHIA, UNA VITTORIA AMARA PER ERDOGAN
Il Sultano di Ankara si trova a fare i conti con l'inaspettato terremoto curdo che ha scosso le fondamenta dei suoi obiettivi politici: creare una Repubblica presidenziale. Dopo 13 anni il partito conservatore del presidente turco perde la maggioranza assoluta. Sebbene al termine della giornata l'Akp sia rimasto in testa, la presenza della sinistra curda dell'Hdp (Partito Democratico dei Popoli ), si è manifestata come un vero e proprio freno al sogno di Erdogan di creare un "nuovo impero ottomano".

Con Selahattin Demirtas, chiamato anche "l'Obama turco", l'Hdp ha superato la soglia del 10% facendo entrare per la prima volta i curdi in Parlamento. Si apre quindi una nuova fase per il Paese: con il 94% delle schede scrutinate, riferisce Cnn Turk, l'Akp di Erdogan si ferma al 40,8%  (contro il 50% alle politiche del 2011) e perde la maggioranza assoluta in parlamento con 258 seggi su 550. Il Chp, Partito Popolare Repubblicano è al 25,05% (132 seggi), il Mhp, Partito del Movimento Nazionalista al 16,36% (81), i curdi dell'Hdp al 13% (79). Insieme i tre partiti di opposizione hanno 280 deputati. L'affluenza alle urne è stata alta, all'86,49%. "Ci aspettavamo circa il 12% o 13% dei voti - ha commentato a caldo Demirtas - ed è andata come previsto. Siamo felici dei risultati". Intanto i mercati finanziari hanno reagito negativamente: la lira è scesa del 5% al record di 2,8020 sul dollaro, mentre l'indice principale della borsa di Istanbul ha aperto con un tonfo dell'8,2%.

Le strade possibili da percorre sono due: nuove elezioni, come ha spiegato un alto ufficiale dell'Akp, oppure un governo di coalizione con i nazionalisti di Devlet Bahceli (Mhp). Di fatto per il leader di Ankara si tratta di una vera e propria sconfitta che si trascina una campagna elettorale altrettanto deludente, segnata da violenza e sangue. Solo pochi giorni fa durante un comizio del Partito Democratico dei Popoli, l'esplosione di due ordigni ha provocato la morte di 4 persone e numerosi feriti tra i presenti. Non poche settimane fa una delle principali candidate del partito del Chp è stata gambizzata mentre si trovava nei pressi di un ristorante di Adana, a margine di un incontro politico.

Non bastano però i numerosi attacchi che si sono susseguiti nei mesi di campagna elettorale a rendere l'idea della tensione politica che ha regnato in Turchia, ma anche il giro di vite contro la stampa di opposizione ha dato il suo contributo per "appesantire" il clima. Il culmine si è raggiunto nei giorni scorsi con la richiesta da parte di Erdogan dell' ergastolo per il giornalista che accusava il governo di Ankara di sostenere i terroristi islamici in Siria.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Andrea La Rosa
MILANO

Trovato morto l'ex calciatore La Rosa

Il 35enne era scomparso lo scorso 16 novembre: il suo corpo è stato rinvenuto nel bagliaio di un'auto
Spiaggia sul Tevere
IL PROGETTO

Tevere, una spiaggia a Ponte Marconi

La sindaca Raggi lo annuncia in Campidoglio: "Lido entro l'estate 2018"
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Mai mentito al Parlamento"

Presidente della Consob: "Parlai della questione con lei"
Le
F1

Niente più "ombrelline" sulla griglia di partenza

Chase Carey: "Una giusta decisione per il futuro dello sport è necessaria"
Il premier italiano, Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Le quote obbligatorie sono il minimo sindacale”

Il Premier al termine del V4: "Serve più impegno da parte della Ue"
Vladimir Putin
RUSSIA

Putin, un fiume in piena

Elezioni, economia e politica estera i temi affrontati in oltre 3 ore di conferenza stampa
Il vicepresidente Usa, Mike Pence
GERUSALEMME CAPITALE

Rinviata la visita di Pence

Viaggio spostato "di qualche giorno". Sulla decisione pesano anche le tensioni con la Palestina
Polizia
ORRORE A FOGGIA

Violenta la figlia davanti alla nipotina

Arrestato il padre di 48 anni per i reati di violenza sessuale aggravata e atti persecutori