Tunisia: recuperati i corpi di 8 migranti dopo un naufragio a largo di Sfax

Tredici di loro sarebbero stati tratti in salvo dalle navi della Guardia costiera, altri 33 invece soccorsi a Mahdia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:13

Doppio soccorso per le unità navali della Guardia costiera tunisina, che nel corso delle operazioni ha anche dovuto recuperare i cadaveri di otto persone che non sono sopravvissute all’affondamento nella propria imbarcazione.

I soccorsi

Tra mercoledì e giovedì scorso a largo di Sfax le autorità del Paese nordafricano avrebbero soccorso, riportano i media tunisini, citando il portavoce della direzione generale della Guardia nazionale Houssemeddine Jebabli, 13 persone.

I mezzi d’informazione tunisini riferiscono anche che le unità navali della Guardia costiera tunisina ieri hanno soccorso altri 33 migranti, provenienti dall’Africa subsahariana, dopo un naufragio. I superstiti si trovavano al largo di Sidi Mansour, nel governatorato di Sfax.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.