Tragedia sulla neve: muore sugli sci a 15 anni

Il giovane era di rientro assieme a un gruppo sulla pista da Pianalunga ad Alagna, in provincia di Vercelli. Fatale una caduta sugli sci

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:05
Alagna incidente sci

Una nuova tragedia si consuma sulle piste innevate del Nord Italia. Un giovane di quindici anni è rimasto vittima di un incidente fatale sulle piste di Alagna Valsesia, in provincia di Vercelli, mentre si esercitava con i suoi sci. Un dramma che si è consumato mentre il ragazzo si trovava in compagnia di altri coetanei, in condizioni di neve ottimali e alla presenza, anche per questo, di molti altri sciatori. A seguito della caduta, l’adolescente è stato raggiunto da una pattuglia del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza. La quale, dopo averlo stabilizzato, ha effettuato dei tentativi di rianimazione. Inutile, purtroppo, la corsa all’ospedale Maggiore di Novara, dove il quindicenne è deceduto per i gravi traumi riportati.

Tragedia sugli sci

Secondo le prime ricostruzioni, l’incidente si sarebbe verificato mentre il giovane si trovava assieme a un gruppo e a un maestro su una pista rossa. Ovvero, corrispondente a una difficoltà media, già adatta per chi ha buona dimestichezza con gli sci. Stando a quanto fin qui appurato, il ragazzo sarebbe stato dotato delle attrezzature necessarie per lo sci in sicurezza, incluso il casco di protezione. Sono state comunque avviate delle indagini per stabilire se le dotazioni in possesso della vittima fossero dotate degli standard previsti di sicurezza e per accertare eventuali responsabilità. La tragedia si è consumata durante il rientro, sulla pista che da Pianalunga riconduce ad Alagna. La società gestente gli impianti di risalita ha inviato un messaggio di cordoglio ai familiari del quindicenne. Nella nota, si riferisce che “Monterosa 2000 si stringe intorno alla famiglia di questo povero ragazzo”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.