LUNEDÌ 11 MAGGIO 2015, 007:30, IN TERRIS

TASSISTA STUPRATA, L'AGGRESSORE: "E' STATO UN RAPTUS"

FABRIZIO GENTILE
TASSISTA STUPRATA, L'AGGRESSORE:
TASSISTA STUPRATA, L'AGGRESSORE: "E' STATO UN RAPTUS"
"E' stato un raptus". Simone Borghese lo ha detto agli inquirenti dopo aver confessato di essere stato lui a stuprare la tassista a "Piana del Sole", nella periferia ovest di Roma. Intorno alle ore 7 di venerdì, ha raccontato, si era fatto portare dalla donna in una zona appartata del quartiere, fingendo di dover andare in un casolare che si trova proprio al termine di una strada chiusa, non più asfaltata, in una laterale di via Pescina Gagliarda. Appena imboccata la strada sterrata, invece, il cliente ha aggredito la vittima, l'ha immobilizzata per i capelli, le ha sferrato un pugno e l'ha costretta a un rapporto sessuale. Poi l'ha rapinata del portafoglio e ha cercato anche di rubarle le chiavi della macchina, il cellulare e gli occhiali da sole, ma la vittima, lo ha afferrato per la camicia e gli ha fatto cadere gli oggetti, mentre l'uomo scappava tra i campi.

Dopo una serie di indagini della polizia, coordinate dalla procura e supportate da attività tecniche, sopralluoghi, analisi delle rapine e dei furti ai danni dei tassisti e, in particolare, di quelle avvenute nella zona della violenza, è stato diffuso l'identikit dello stupratore, elaborato dal gabinetto di polizia scientifica. Proprio grazie all'identikit sono arrivate diverse segnalazioni tra le quali quella di un tassista che ha raccontato di aver accompagnato un cliente, somigliante a quello ritratto nell'identikit, in una delle strade limitrofe a via Pescina Gagliarda.

La tassista, inoltre, ha raccontato che lo sconosciuto non gli aveva pagato la corsa, ragion per cui si era fatta lasciare il numero di cellulare. La dichiarazione della vittima è stata comparata con l'analisi effettuata sui furti e sulle rapine commesse in zona e con le indicazioni ulteriori raccolte su strada dagli agenti. Grazie al numero telefonico, gli agenti sono risaliti a Borghese: in una sua foto la vittima lo ha riconosciuto come l'aggressore. Sono così scattate le ricerche e l'uomo è stato rintracciato in via Pineta Sacchetti, all'angolo con via Alciato, dove ha provato a scappare in ogni modo, ma è stato bloccato dagli agenti che lo hanno portato in Questura. Dopo essere stato sentito dal pm, alla presenza dell'avvocato, è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria da parte degli agenti della "IV Sezioni Reati sessuali e in danno di minori".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Andrea La Rosa
MILANO

Trovato morto l'ex calciatore La Rosa

Il 35enne era scomparso lo scorso 16 novembre: il suo corpo è stato rinvenuto nel bagliaio di un'auto
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Mai mentito al Parlamento"

Presidente della Consob: "Parlai della questione con lei"
Le
F1

Niente più "ombrelline" sulla griglia di partenza

Chase Carey: "Una giusta decisione per il futuro dello sport è necessaria"
Il premier italiano, Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Le quote obbligatorie sono il minimo sindacale”

Il Premier al termine del V4: "Serve più impegno da parte della Ue"
Polizia
ORRORE A FOGGIA

Violenta la figlia davanti alla nipotina

Arrestato il padre di 48 anni per i reati di violenza sessuale aggravata e atti persecutori
Banca Etruria
BANCA ETRURIA

Consob: "Taciute criticità ai risparmiatori"

Il vice dg della Consob Giuseppe D'Agostino in audizione alla commissione d'inchiesta sulle banche
Papa Francesco in piazza San Pietro
PAPA FRANCESCO

"Educhiamo i giovani all'arte del dialogo"

Ricevuti gli ambasciatori di Yemen, Nuova Zelanda, Swaziland, Azerbaijan, Ciad, Liechtenstein e India presso la Santa Sede
LINKIN PARK

"One More Light Live", l'album in cui rivive Chester

Il 15 dicembre esce la nuova raccolta dedicata al cantante scomparso