Svolto con successo il volo suborbitale del fondatore di Amazon

Secondo dopo Richard Branson, l'imprenditore statunitense insieme alla persona più giovane e alla più anziana mai lanciate nello spazio effettua un viaggio di circa 11 minuti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:06

Questo cinquantaduesimo anniversario dell’allunaggio dell’Apollo 11 resterà impresso nei ricordi del miliardario statunitense Jeff Bezos come “il giorno più bello di sempre”. Il fondatore e presidente di Amazon è il secondo magnate, dopo Richard Branson, a effettuare il suo primo volo – della durata complessiva di una decina di minuti – suborbitale con equipaggio insieme ad altri tre “passeggeri”, a bordo della navicella spaziale New Shepard della Blue Origin, società di voli spaziali suborbitali.

Il volo e il rientro

Il decollo è avvenuto alcuni minuti dopo le 15 ora italiana, dal sito di lancio privato di Bezos nel deserto texano, nei pressi della località Van Horn. Il resto della missione si è svolto come previsto. A circa 76 chilometri di altitudine, la capsula si è separata dal razzo ausiliario ed è arrivata alla sua massima altitudine, circa 106 chilometri.

Dieci minuti dopo la partenza, è cominciato la discesa avvenuta sempre del deserto con l’ausilio di tre paracadute. Il primo a uscire dalla capsula, pochi minuti dopo, è stato proprio il fondatore di Amazon e l’evento è stato festeggiato con lo champagne.

I “passeggeri”

Insieme all’imprenditore americano c’erano suo fratello Mark Bezos, l’aviatrice 82enne Mary Wallace “Wally” Funk e lo studente universitario olandese Oliver Daemen, appena 18 anni. Funk e Daemeon sono rispettivamente la persona più anziana e quella più giovane a essere state lanciate nello spazio.

Turismo spaziale

Il viaggio di Bezos e degli altri passeggeri è avvenuto dopo 15 voli di prova nello spazio, non occupati, dal 2015. La compagnia Blue Origin, in attesa di cominciare la vendita dei biglietti al pubblico, starebbe già riempiendo i prossimi voli con i partecipanti all’asta di beneficienza del mese scorso.

Le congratulazioni

Non sono si sono fatti attendono i complimenti del “collega” di Bezos, l’imprenditore britannico Branson, fondatore della compagnia Virgin Galactic, che su Twitter ha scritto: “Ben fatto Blue Origin, Jeff Bezos, Mark, Wally e Oliver. Complimenti da tutta la squadra Virgin Galactic”.

Sempre su Twitter anche la Nasa: “Congratulazioni al team di Blue Origin per il primo volo con equipaggio umano di New Shepard! Siamo impazienti di vedere voli futuri con a bordo ricercatori e tecnologie sostenute dalla Nasa”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.