Stoltenberg: “Russia e Bielorussia risponderanno di quanto fatto”

Il segretario generale della Nato afferma che l'Alleanza "non cerca il conflitto. Putin fermi la guerra e torni alla diplomazia"

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:05
Roma 27/04/2017 - Il Presidente del Consiglio riceve il Segretario della NATO / foto Insidefoto/Image nella foto: Jens Stoltenberg

“La Russia e la Bielorussia risponderanno di ciò che hanno fatto“. E’ quanto ha affermato il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, nel corso di una conferenza stampa dalla base militare di Lask, in Polonia. “Gli alleati della Nato hanno imposto costi economici severi alla Russia con sanzioni civili”, ha sottolineato, spiegando che nei summit di ieri con gli alleati è stata esaminata la possibilità di “nuove misure“.

La Nato non entrerà in Ucraina

La Nato non invierà truppe in Ucraina o aerei nel suo spazio aereo“, ha precisato il segretario generale della Nato, “gli alleati provvedono al supporto militare” per Kiev. “Non manderemo aerei in Ucraina perché si tratterebbe di un’interferenza in questa guerra”, ha confermato il presidente della Polonia Andrzej Duda.

L’appello a Putin a fermare la guerra

In queste ore “per la prima volta stiamo dispiegando le forze di risposta della Nato e truppe francesi sono in arrivo in Romania. Noi proteggeremo e difenderemo qualsiasi territorio della Nato. Noi siamo un’Alleanza difensiva. Non cerchiamo il conflitto con la Russia, che deve immediatamente fermare la guerra e tornare alla diplomazia – ha aggiunto Stoltenberg -. La guerra di Putin ha effetti su tutti e gli alleati della Nato sono uniti“.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.