Sparatoria in North Carolina: arrestato il sospetto killer

Il presunto killer è stato arrestato cinque ore dopo aver dato inizio alla sparatoria. Le forze dell'ordine non hanno fornito ulteriori dettagli sull'uomo

Foto di Gerd Altmann da Pixabay

E’ stato arrestato il sospetto killer della sparatoria a Raleigh, in North Carolina. E’ quanto ha riferito la polizia spiegando che altre due persone sono rimaste ferite, tra cui un agente che però non è in pericolo di vita. ”Stanotte, il terrore ha raggiunto le nostre porte. L’incubo di ogni comunità si è materializzato a Raleigh”, ha dichiarato in conferenza stampa il governatore Roy Cooper.

La sparatoria

La polizia è intervenuta nella città di Religh, nel North Carolina, dopo l’allarme per una “sparatoria in corso”. La zona, una tranquilla area residenziale fatta di villette e campi da golf, si è così trasformata in una vasta scena criminale. In un primo momento, le forze dell’ordine americane hanno invitato i residenti a chiudersi in casa e a non uscire per nessun motivo in quanto l’autore della sparatoria era in fuga. Una tv locale ha riferito che sulla zona sono accorse varie auto della polizia e diverse ambulanze. Un ospedale vicino alla cittadina, ha riferito di aver curato nel centro traumi tre vittime della sparatoria.

Arrestato il killer

Quasi cinque ore dopo aver dato inizio alla sparatoria, il sospettato killer è stato arrestato dalla polizia nel quartiere di Hedigham, vicino alla Neuse River Greenway. La polizia non ha fornito altri dettagli sul presunto autore della sparatoria. Secondo alcune fonti non ufficiali la persona arrestata sarebbe un ragazzo bianco, che era armato di un fucile. L’uomo è stato colpito numerose volte dalla polizia, mentre si trovava in macchina, probabilmente nel tentativo di fuggire.