Quirinale, la seconda giornata di votazioni

La neodeputata di Forza Italia Rossella Sessa subentra oggi al suo collega di partito Enzo Fasano, scomparso alla vigilia dell'elezione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:24

Al via nell’aula di Montecitorio la seconda votazione del Parlamento in seduta comune integrato dai delegati regionali per eleggere il presidente della Repubblica. Al banco della presidenza ci sono i presidenti di Camera e Senato Roberto Fico e Elisabetta Alberti Casellati. Il quorum richiesto è di due terzi dei componenti del Collegio.

Il debutto di Sessa (FI)

È un debutto da parlamentare “pieno di emozioni ma con un po’ di tristezza”, quello che sta vivendo Rossella Sessa, che è stata proclamata deputata questa mattina subentrando a Enzo Fasano, suo collega di Forza Italia scomparso alla vigilia dell’elezione del presidente della Repubblica. Così oggi pomeriggio Sessa sarà subito protagonista della seconda votazione per il Quirinale. “Lo farò con il pensiero rivolto a Enzo – dice all’Ansa Sessa, salernitana classe 1973, commercialista con due figlie, subentrata in quanto prima dei non eletti nel 2018 del listino azzurro plurinominale Campania 2 -. Enzo per me era un amico e una guida: ci conoscevamo da tanto, ho iniziato con lui come riferimento sul territorio e con Mara Carfagna come riferimento  nazionale”. Dopo essere stata avvisata ieri dal capigruppo di FI alla Camera, Paolo Barelli, la neodeputata stamattina presto da Salerno è partita per Roma. “A mezzogiorno c’è stata la proclamazione”, racconta Sessa, evitando previsioni sul futuro politico a breve e medio termine: “Non ne posso fare dato il mio stato d’animo attuale, speriamo che vada nel migliore dei modi per il bene di tutti gli italiani”.

Seggio “drive in”

Dopo la chiama dei delegati regionali, si è proceduto a una chiama “fittizia” dei grandi elettori che hanno votato al seggio Covid per il presidente della Repubblica. Al seggio drive in hanno votato nove grandi elettori, le cui schede vengono sanificate ed aggiunte nell’urna che contiene quelle votate in aula.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.