Putin allo Spief: “Gli Usa pensano di essere l’unico centro del mondo”

Il discorso del presidente russo allo Spief, forum economico, di San Pietroburgo. Le accuse contro l'Ue e gli Usa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:08
Versailles (Francia) 29/05/2017 - vertice Francia-Russia/ foto Gwendoline Le Goff /Insidefoto/Image nella foto: Vladimir Putin

Gli Usa pensano di essere l’unico centro del mondo”. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin parlando al forum economico di San Pietroburgo. “L’Occidente mina intenzionalmente le fondamenta internazionali in nome delle loro illusioni geopolitiche”. Così ancora Putin nel suo discorso. Aggiunge anche che le finanze statali sono resilienti. E ancora: “L’era dell’ordine mondiale unipolare è finita, nonostante tutti i tentativi di conservarlo con qualsiasi mezzo”.

Sanzioni folli contro la Russia

Le sanzioni contro la Russia “sono folli e sconsiderate, il loro scopo è schiacciare l’economia della Federazione russa ma non non hanno funzionato”, ha aggiunto il presidente russo, sottolineando che l’attuale situazione in Europa “porterà a un’ondata di radicalismo e in prospettiva ad un cambiamento di élite”. L’attuale scopo della russofobia rappresenta un tentativo di isolare e “cancellare” una Russia ribelle verso l’Occidente. “L’Unione europea ha perso irreversibilmente la sovranità” mentre “le sue élite ballano con un’altra musica”.

Niente tornerà come prima

Gli Stati Uniti non si sono accorti che negli ultimi decenni si sono creati diversi altri centri, con modelli di sviluppo proprio che hanno diritto a essere protetti. E’ una rivoluzione. Cresce il ruolo dei Paesi che si sviluppano in modo dinamico e progressivo i sui interessi non possono più essere ignorati, credendo che tutto tornerà come prima, hanno carattere irreversibile”, ha aggiunto Putin. “Non tornerà più tutto come prima, ma alcuni leader occidentali rimangono nell’illusione che questo non sia così, si aggrappano al passato, e sono convinti che domineranno per sempre l’economia e la politica. Ma non c’è nulla di eterno. Questi leader ragionano con le categorie del secolo scorso e sono prigionieri delle loro illusioni”.

Il tema grano

La Russia “accoglie con favore l’invito dell’Onu per il dialogo sulla sicurezza alimentare”. Lo ha affermato il presidente russo Vladimir Putin nel suo intervento allo Spief a San Pietroburgo, citato da Ria Novosti. “La Russia – ha aggiunto Putin – non ostacola la fornitura di grano ucraino al mercato mondiale, non abbiamo minato i loro porti”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.