Vaccini ai bambini: la riposta dei Presidi italiani a Rasi

Il presidente dell'Associazione nazionale presidi, Antonello Giannelli, risponde al microbiologo Guido Rasi "sugli interventi strutturali mancati nelle scuole"

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:39
alunni

“Per la morfologia degli istituti scolastici di più non si poteva fare dal punto di vista degli scaglionamenti all’ingresso e all’uscita. Per evitare assembramenti è necessario avere tanti accessi, ma la maggior parte delle scuole ne ha uno, al massimo due. Scaglionare in due orari mille alunni non risolve molto, dopodiché abbiamo sempre fatto raccomandazioni a studenti e genitori”. Così il presidente dell’Associazione nazionale presidi, Antonello Giannelli, rispondendo al microbiologo Guido Rasi, consulente del Commissario all’emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo, che oggi ha parlato – tra le altre cose – della necessità di estendere la vaccinazione ai bambini.

Rasi: “Nelle scuole sono mancati interventi strutturali”

Nelle scuole “sono mancati interventi strutturali”, in particolare per quanto riguarda la gestione dei flussi in entrata e uscita, ha detto stamattina il microbiologo Rasi in un’intervista, poi riportato da TgCom24. Riferendosi alle regole per contenere l’epidemia, l’esperto ha osservato: “E’ importante intervenire non tanto nella classe, ma nel momento in cui si gestiscono i flussi delle persone“.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.