Paura ad Amburgo: spari prima di Polonia-Olanda

La Polizia tedesca ha sparato, ferendolo, a un uomo armato d'ascia e molotov sulla Reeperbahn, dove si trovavano migliaia di tifosi

Amburgo Polizia
Foto di Kaisa-Marysia su Unsplash

Attimi di terrore ad Amburgo, poco prima del fischio d’inizio del match dell’Europeo in corso tra Polonia e Olanda. La polizia tedesca ha aperto il fuoco contro un uomo armato di ascia e molotov, individuato nei pressi della Reeperbahn. Proprio in quel luogo, fino a qualche minuto prima, si erano radunati migliaia di tifosi, pronti ad assistere al match. Intimato dalla polizia, l’uomo avrebbe rifiutato di gettare l’arma, per poi essere ferito a una gamba.

Amburgo, paura sulla Reeperbahn

Allarme ad Amburgo, una delle dieci città tedesche scelte per le partite degli Europei di calcio 2024. Nella città affollata di tifosi, in vista dell’incontro Polonia-Olanda, la polizia tedesca ha sparato a un uomo armato di un’ascia e con una molotov nei pressi della Reeperbahn. Lo riferisce l’agenzia Dpa, che in precedenza scriveva dell’uomo armato di piccone e molotov. Un portavoce della polizia ha confermato che l’uomo è stato colpito a una gamba da un agente e che sta ricevendo assistenza sanitaria.

Prima dei fatti decine di migliaia di tifosi olandesi avevano sfilato per le strade del quartiere di St. Pauli, dove si trova la Reeperbahn. Le prime indicazioni suggeriscono che “non c’è alcun legame con il calcio”, ha detto il portavoce della polizia tedesca.

Gli spari della Polizia

Secondo la ricostruzione delle forze dell’ordine, l’uomo è uscito da un pub lungo una strada adiacente la Reeperbahn con l’ascia in mano, “esibita” in “modo minaccioso” agli agenti che gli avrebbero chiesto di posarla in terra. Al rifiuto, ha aggiunto il portavoce, lo hanno colpito alla gamba. Ad Amburgo si gioca oggi la partita Polonia-Paesi Bassi.

Fonte: AdnKronos