Nord Stream: Gazprom non può garantirne il funzionamento

I lavori di manutenzione sul gasdotto sono iniziati lo scorso 11 luglio e dovrebbero durare per circa dieci giorno, secondo quanto riferito dall'azienda russa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:29

Gazprom non può garantire il buon funzionamento del gasdotto Nord Stream. E’ quanto ha reso noto l’azienda russa in un comunicato. “Gazprom non è in possesso di alcun documento che indichi che Siemens è in grado di portare la turbina a gas per la stazione di compressione di Portovaya fuori dal Canada, dove è in riparazione. In queste circostanze non è possibile garantire il funzionamento sicuro della stazione di compressione di Portovaya, che è una struttura fondamentale per il gasdotto Nord Stream“, si legge nella nota citata dalla Tass.

I lavori sul Nord Stream

Lo scorso 11 luglio, la Gazprom ha avviato i lavoro di manutenzione sul gasdotto, la cui durata prevista è di 10 giorni. Ma la Germania e l’Europa temono che la riduzione potrebbe prolungarsi per una scelta politica del Cremlino. Il gigante russo del gas ha già ridotto in precedenza le sue forniture lamentando il problema delle turbine. Il quotidiano Globe and Mail ha scritto che una delle turbine sarebbe in viaggio verso l’Europa, mentre le altre cinque verranno riconsegnate entro due anni. L’Ue ha precisato che le tecnologie legate al trasporto del gas non sono oggetto di sanzioni, nonostante le obiezioni dell’Ucraina.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.