Neonato trovato morto nel Salernitano: arrestati i genitori

Due persone sono stati fermate per l'omicidio del neonato il cui corpo è stato ritrovato in un'aiuola ieri pomeriggio a Roccapiemonte

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00
Il luogo del riprovamento della piccola salma

Due persone, marito e moglie – i genitori della vittima – sono stati fermati per l’omicidio del neonato il cui corpo è stato ritrovato in un’aiuola ieri pomeriggio nel Salernitano, a Roccapiemonte. Il bimbo presentava una ferita alla testa.

Nel corso della scorsa notte sono stati i Carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino e del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Salerno a sottoporre a fermo di indiziato di delitto per omicidio marito e moglie rispettivamente di 47 e 42 anni. Ora si è scoperto che i due sono i genitori del bimbo. L’uomo è in carcere, mentre la moglie è piantonata in ospedale.

Il tragico ritrovamento

Ieri pomeriggio il neonato era stato trovato accidentalmente in una siepe di un condominio in via Roma da un passante. Il bimbo – che era già deceduto – aveva ancora il cordone ombelicale attaccato e presentava un’evidente ferita alla testa. Da chiarire se la ferita sia dovuta alla caduta o precedente.

L’ipotesi è che fosse nato poche ore della tragica fine. La tragica scoperta nel tardo pomeriggio, attorno alle 19. La piccola salma, dopo l’esame esterno effettuato dal medico legale, è stata trasferita all’obitorio dell’ospedale di Nocera Inferiore dove sarà sottoposta ad autopsia per accertare le cause del decesso.

I commenti

Sul posto, erano giunti i carabinieri di Castel San Giorgio che avevano subito avviato le indagini, coordinate dal sostituto procuratore di Nocera Inferiore Roberto Lenza per effettuare i rilievi del caso.

Arrivasti in loco anche il sindaco di Roccapiemonte, Carmine Pagano, l’assessore Fabbricatore, i vigili urbani e la protezione civile locale. Sul luogo del ritrovamento, anche padre Rosario e padre Giuseppe Ferraioli, i parroci di Roccapiemonte, che hanno pregato l’Eterno Riposo e benedetto la salma.

Il post del Sindaco

“E’ una serata drammatica per la comunità di Roccapiemonte – ha scritto il 2 settembre il primo cittadino sulla sua pagina facebook -. Un neonato è stato rinvenuto senza vita vicino ad una siepe che delimita un parco residenziale di via Roma”. Sotto choc il Sindaco Carmine Pagano che si è recato immediatamente sul posto. “E’ un episodio quasi inverosimile quello che stiamo vivendo. Sembra un incubo. Un neonato presumibilmente di poche ore è stato trovato senza vita da una persona che abita in una abitazione di questo parco. Sono amareggiato, sconvolto, ma convinto che le forze dell’ordine intervenute in modo celere accerteranno la verità, risalendo a chi si è macchiato di questo delitto”.
Il parroco, Padre Giuseppe Ferraioli, ha dichiarato: “Siamo addolorati e senza parole. Un fatto terribile che lascia sconvolti tutti noi”.

Lutto cittadino

In segno di lutto per la tragica morte del piccolo, nella giornata di oggi – 3 settembre 2020 – alle 18:00, il Sindaco Pagano invita i cittadini ad osservare un minuto di raccoglimento e riflessione, richiesta rivolta anche ai titolari degli esercizi commerciali della città. Le bandiere del Comune di Roccapiemonte saranno poste a mezz’asta per l’intera giornata di oggi.
Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.