Napoli: sottrae ambulanza della Croce Rossa per soccorrere parente

Il veicolo è stato ritrovato nel quartiere dopo quasi un'ora di ricerche. "Superato il limite della decenza, siamo stanchi e spaventati di questi comportamenti", ha detto il presidente della Croce Rossa di Napoli Paolo Monorchio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:40

Avrebbe sottratto un’ambulanza direttamente nella sede della Croce Rossa per soccorrere una familiare che non stava bene, dopo aver costretto un dipendente a consegnargli le chiavi del mezzo. Poi si sarebbe allontanato. L’identificazione dell’uomo è stata possibile grazie alle immagini del sistema di sorveglianza. “Siamo stanchi e spaventati di questi comportamenti”, ha detto il presidente della Croce Rossa di Napoli Paolo Monorchio.

Il furto

La vicenda si è svolta nel quartiere San Giovanni a Teduccio. Secondo il racconto del presidente della Croce Rossa, che era presente, l’autore del furto si sarebbe introdotto negli uffici e con minacce e percosse sarebbe riuscito a farsi dare le chiavi di un’ambulanza, sulla quale si è poi allontanato.

Lo stesso Monorchio avrebbe poi avvertito la Polizia e il 118. Le forze dell’ordine hanno potuto identificare l’uomo grazie alle immagini della videosorveglianza, rintracciarlo e bloccarlo. L’ambulanza è stata trovata nel quartiere dopo quasi un’ora di ricerche.

Il commento del presidente della Croce Rossa

“Si è superato il limite della decenza. Mai, finora, era capitata una cosa simile”, ha dichiarato Monorchio. “Molti dipendenti sono ancora spaventatissimi. Il rispetto delle regole, in certi quartieri, è una chimera“, ha poi commentato il presidente della Croce Rossa di Napoli.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.