MARTEDÌ 14 APRILE 2015, 12:05, IN TERRIS

CASO MEDIASET, PENA ESTINTA: BERLUSCONI TORNA IN CAMPO

FRANCESCO VOLPI
CASO MEDIASET, PENA ESTINTA: BERLUSCONI TORNA IN CAMPO
CASO MEDIASET, PENA ESTINTA: BERLUSCONI TORNA IN CAMPO
Silvio Berlusconi può sorridere: il Tribunale di Sorveglianza di Milano ha infatti depositato l'ordinanza che dichiara espiata la pena per il processo Mediaset, cui l'ex premier era stato condannato in via definitiva il 1 agosto 2013. Nella valutazione dei magistrati meneghini l'affidamento ai servizi sociali è andata come doveva e il leader di Forza Italia può dirsi riabilitato.Il tribunale presieduto da Pasquale Nobile de Santis si era riunito giovedì scorso, poco prima della sparatoria a Palazzo di Giustizia. Il provvedimento certifica il comportamento corretto mantenuto da Berlusconi, dopo il passo falso delle dichiarazioni contro la magistratura che gli erano costate una diffida da parte del giudice Beatrice Crosti.

Nel marzo scorso era stato concesso all'ex presidente del Consiglio lo sconto di pena per buona condotta, che aveva ridotto di un mese e mezzo la durata della condanna. Decisive per la decisione sono state le relazioni che Severina Panarello, capo dell'Ufficio esecuzione penale esterna, ha inviato in questi mesi sulla base dei colloqui periodici con Berlusconi e dell'andamento della sua attività di volontariato presso la Sacra Famiglia di Cesano Boscone.

Ma per l'ex cav la cosa più importante è un'altra: i giudici hanno infatti dichiarato estinta la pena accessoria dell'interdizione dai pubblici uffici per tre anni. Pur rimanendo ineleggibile in virtù della Legge Severino, contro la quale i suoi legali hanno presentato ricorso alla Corte di Strasburgo, il presidente azzurro potrà tornare a votare. In questi due anni Berlusconi ha continuato a seguire da vicino il suo progetto politico. Ma le limitazioni alla libertà personale imposte dai servizi sociali gli avevano impedito una presenza costante dentro Forza Italia e i risultati di questo assenteismo forzato sono sotto gli occhi di tutti: il partito è in frantumi. Dopo l'assoluzione definitiva per il Rubygate e l'estinzione della pena per il caso Mediaset per l'ex cavaliere è arrivato il momento del ritorno in campo.

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci
Il logo di Confindustria
CONFINDUSTRIA

"Il Pil cresce, Italia al bivio dopo il voto"

Il Centro studi rivede al rialzo le stime del 2018 ma avverte: "C'è il rischio arretramento"
Dia
CAMORRA

Arrestate quattro donne nel napoletano

L'accusa nei loro confronti è di delitto di ricettazione aggravata
Facebook
SOCIAL MEDIA E FISCO

Svolta Facebook: pagherà le tasse dove incassa

Il colosso di Menlo Park passerà a un sistema di vendite locali
Sergio Mattarella e Paolo Gentiloni (repertorio)
VERSO IL VOTO

Elezioni il 4 marzo, l'annuncio prima di Capodanno

Lo riporta il Corriere della Sera. Gentiloni l'antidoto di Mattarella allo "scenario spagnolo"