Litigio in famiglia finisce in tragedia nel monzese

Fabiola Colnaghi, 58 anni, è morta dopo essere stata colpita a calci e pugni. Il figlio ha chiamato il 112 e confessato il delitto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:03

Un dramma scuote Aicurzo, in provincia di Monza. Questa mattina Fabiola Curzi, 58 anni, ha perso la vita in seguito ai colpi di calci e pugni che avrebbe ricevuto al culmine di una lite con il figlio, Davide Garzia, 24 anni. Secondo quanto emerso, sarebbe stato proprio il giovane a telefonare al 112 e confessare il delitto. Sul posto sono al lavoro i carabinieri e il Nucleo Rilievi Scientifici del Comando Provinciale di Monza.

L’interrogatorio

Fermato dopo il delitto, il giovane, reo confesso dell’omicidio della madre, è ora in caserma a Vimercate per rispondere alle domande degli inquirenti.

Le indagini

A quanto emerso tra i due, che vivevano insieme mentre il marito della donna, secondo la testimonianza di alcuni vicini, era morto da tempo, i dissidi erano sempre più frequenti, ma sulla natura delle tensioni i carabinieri stanno sentendo amici e familiari. Sarà necessaria l’autopsia per accertare le cause del decesso della donna, verosimilmente colpita dal figlio con un pugno al volto e poi caduta a terra, poi forse nuovamente percossa, fino a morire.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.