Latitante arrestato per droga e armi al porto di Civitavecchia

Si tratta di un pregiudicato originario di Cerignola, in provincia di Foggia, ricercato a livello internazionale per droga. Era appena sbarcato dalla Spagna, era latitante da novembre scorso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:53
I controlli della Guardia di Finanza

Un latitante pregiudicato originario di Cerignola (paese in provincia di Foggia), è stato bloccato al porto di Civitavecchia dai Finanzieri del Comando Provinciale di Roma. L’uomo, ricercato a livello internazionale per fatti di droga, stava sbarcando da una motonave proveniente dalla Spagna.

La ricostruzione

Il fermo è avvenuto nel corso dei controlli di routine dei militari di Civitavecchia. Come ricostruisce la GdF, i finanzieri, insospettiti da alcune anomalie notate sui documenti di riconoscimento esibiti dall’uomo al momento dello sbarco, hanno deciso di procedere ad approfondimenti. I seguenti rilievi foto-dattiloscopici eseguiti dalle Fiamme Gialle hanno consentito di appurare la falsa identità dell’uomo, permettendo di scoprire che si trattava di un pluripregiudicato sfuggito lo scorso novembre a un provvedimento restrittivo emesso dal gip del Tribunale di Bari all’esito di indagini svolte nei confronti degli esponenti di un clan operante nel foggiano e nel barese, dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti, al traffico d’armi e alle estorsioni. Il latitante è stato arrestato e portato al carcere di Civitavecchia.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.