VENERDÌ 10 MARZO 2017, 19:27, IN TERRIS

L'apertura del Papa ai "viri probati"

Il celibato dei sacerdoti non cambia ma per Francesco una "riflessione" su situazioni eccezionali è opportuna

ANDREA ACALI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
L'apertura del Papa ai
L'apertura del Papa ai "viri probati"
Il calo delle vocazioni sacerdotali è senza dubbio una delle preoccupazioni di Papa Francesco che nell’ultima intervista concessa al settimanale tedesco Die Zeit affronta la spinosa questione. Prima di tutto ribadendo che non è minimamente in discussione una revisione del celibato obbligatorio dei preti. Ma aprendo a una prudente riflessione sui “viri probati”. Di cosa si tratta? Di uomini sposati, di una certa età e di provata fede e condotta morale, che in circostanze eccezionali potrebbero essere ordinati sacerdoti. Ma il celibato non si tocca. Lo stesso Francesco ha detto più volte che il matrimonio non gli è mai passato per la testa. Molti sostengono che consentire le nozze contribuirebbe a risolvere la crisi di vocazioni. Secondo il S. Padre, però, non è questa la soluzione: “Il Signore ci ha detto: 'Pregate' - ha affermato nell’intervista al periodico tedesco – E’ questo che manca, la preghiera. E manca il lavoro con i giovani che cercano orientamento". Un lavoro 'difficile', ma 'necessario', perché i giovani lo chiedono". Tuttavia il Papa ha ammesso che bisogna “riflettere se i viri probati siano una possibilità” ed eventualmente su quali funzioni “possano assumere, ad esempio in comunità isolate”.

La questione dei viri probati venne sollevata all’inizio del pontificato di Bergoglio dal vescovo di origine austriaca Erwin Kraütler, a capo della prelatura di Xingu, la più vasta del Brasile. Il prelato emerito (nel 2015 gli è subentrato il francescano João Muniz Alves) si lamentava delle condizioni pastorali della sua gente: oltre 700.000 fedeli, 800 comunità e appena 27 sacerdoti. In tali circostanze c’era (e c’è) l’impossibilità materiale di amministrare con continuità i sacramenti, celebrare l’Eucarestia, seguire le persone. Quella dei diaconi permanenti, che si possono sposare, è una soluzione solo parziale, perché possono aiutare nell’assistenza spirituale ma non possono ovviamente celebrare la Messa. Ecco allora che si fa avanti l’ipotesi di valutare la possibilità di percorrere la strada dei viri probati.

In effetti quello del celibato non è un dogma ma una disciplina canonica, con l’obbligo stabilito solo dopo il 1100. Lo ha ricordato lo stesso Pontefice che tuttavia ha ribadito “il peso” e “la validità” di una tradizione millenaria. E questo dovrebbe chiudere ogni discussione strumentale, anche se non mancano le dovute eccezioni. Ad esempio quella dei pastori sposati che si convertono alla Chiesa cattolica, come nel caso degli anglicani, la cui posizione è regolata dalla costituzione apostolica “Anglicanorum coetibus” firmata da Benedetto XVI nel 2009. Oppure quella dei sacerdoti di rito orientale in comunione con Roma. Nelle chiese orientali, infatti, si possono ordinare seminaristi già sposati ma non si possono sposare quanti sono stati già ordinati sacerdoti. La questione, come c'era da aspettarsi, ha sollevato grande clamore. Tra le prime reazioni c'è stata quella del cardinale di Monaco Reinhard Marx, presidente dei vescovi tedeschi, secondo cui il contributo del Papa è un "impulso prezioso".

Va però ribadito che sul celibato il Papa è stato chiaro e le sue parole sono inequivocabili: la disciplina attuale non si cambia. L’apertura ai viri probati non può essere intesa in tal senso ma solo come una riflessione con una possibile risposta eccezionale a esigenze pastorali eccezionali.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
I vescovi in Kenya durante una celebrazione press il santuario mariano di Subukia, ottobre 2019 - Foto © ACI Africa
CHIESA IN USCITA

Kenya, i vescovi dicono basta alla corruzione

L'appello di purificazione dall'illegalità nella Quaresima. Il problema? Il tribalismo
L'autosalone di Ginevra
CORONAVIRUS

Annullato il Salone dell'Auto di Ginevra

Primo caso in Lituania: è una donna tornata da Verona il 24 febbraio scorso
Sun Yang
NUOTO

Doping, il Tas stanga Sun Yang: 8 anni di squalifica

Il nuotatore cinese, campione olimpico in carica nei 400 stile libero, avrebbe distrutto la provetta di un controllo antidoping
SPAZIO

La stella Betelgeuse brilla di nuovo

Dal 2019 è impallidita perdendo circa il 36% della sua luminosità
Un bambino siriano approdato sull'isola di Lesbo - Foto © Giorgos Moutafis per Reuters
EMERGENZA UMANITARIA

Nei campi profughi i bambini siriani muoiono di freddo

Un dramma senza precedenti. Polemiche sul silenzio internazionale
ECONOMIA

Ecco l'effetto del coronavirus sulle Borse

Lo spread tra Btp e Bund ha toccato un picco di 182,7 punti base per poi ripiegare a 176 punti.
Lavoratori stranieri
RAPPORTO CNA 2019

In Italia 600mila imprese condotte da lavoratori immigrati

Sono un decimo di tutte le aziende registrate presso le Camere di Commercio nazionali
TRASPORTO AEREO

Alitalia, cigs per 3.960 dipendenti: pesa anche epidemia coronavirus

La compagnia nelle scorse ore è stata informata che su due voli del 17 febbraio ha viaggiato un passeggero con patologia...
UAE Tour
EMIRATI ARABI

Cancellate due tappe di ciclismo: 2 italiani positivi al virus

Primo contagio in Nigeria: è italiano. Primo caso in Olanda: è stato in Italia. Hyundai chiude in Corea del Sud
La Finanza sul luogo del blitz
L'AQUILA

Avezzano, maxi operazione antidroga: 10 arresti

Impegnati oltre 100 finanzieri: perquisiti 12 locali e sequestrate varie autovetture
Jeanine Áñez
FONDAZIONE JUBILEO

Bolivia: "Elezioni libere, pulite e trasparenti"

"Tu voto cuenta": la campagna in vista delle presidenziali post Maduro del 3 maggio
Carabinieri
MESSINA

Colpo al clan dei Barcellonesi: 59 arresti

Il clan imponeva estorsioni in tutta la provincia ma nessuno ha mai denunciato
Mezzi militari turchi
MEDIO ORIENTE

Siria, soldati turchi massacrati in un raid

Escalation in corso nel Paese: almeno 29 militari di Ankara uccisi da una serie di attacchi delle forze di Assad
Coronavirus

Gli effetti collaterali (politici) del coronavirus

Il Governo ha affrontato l’emergenza del Coronavirus venendo da un periodo abbastanza turbolento di polemiche...
Mascherina
L'EPIDEMIA VISTA DAI BAMBINI

"Dobbiamo mettere quelle buffe mascherine?"

Il racconto di un'allieva della prima media: "Sono preoccupata soprattutto per i mei nonni"

Coronavirus: cos'è, le cure disponibili e il vaccino

Mentre il coronavirus SARS-CoV2 annuncia la fine del mondo e degli eventi che la preparano, le istituzioni Italiane...