SABATO 18 LUGLIO 2015, 000:15, IN TERRIS

LA ROMA DI FRANCESCO TORNA IN CHIESA

MANUELA PETRINI
LA ROMA DI FRANCESCO TORNA IN CHIESA
LA ROMA DI FRANCESCO TORNA IN CHIESA
Devoti e rispettosi di un culto millenario, ma desiderosi di una Chiesa che sia al passo con i tempi. Probabilmente anche l’avvicinarsi dell’Anno della Misericordia voluto dal Papa “venuto dalla fine del mondo”, ha contribuito a far rifiorire le tante “fedi” che a Roma si erano assopite.

Dall’indagine del Censis su “Roma verso il Giubileo” si evidenzia un ritorno della “devozionalità popolare”. Infatti secondo i dati raccolti dall’Istituto di ricerca, nella Capitale il 62,2% dei cattolici va a messa, il 62,1% prega abitualmente, il 41,7% frequenta con regolarità i luoghi di culto, il 39,3% legge testi religiosi, il 23,2% fa pellegrinaggi, il 13,1% svolge regolarmente attività di volontariato in parrocchia.

Una riscoperta della religiosità che probabilmente trova spiegazione nella forza con cui l'attuale Pontefice ha ridato vita alla dimensione popolare, spronando i religiosi a “riempire i mausolei vuoti”, riformando la Curia e rendendola più trasparente e comprensibile anche per i non addetti ai lavori e mostrando la sua massima apertura e comprensione verso alcuni temi considerati spinosi. Sicuramente ha contribuito anche la sua semplicità e il suo amore per il prossimo, soprattutto per i più bisognosi. Come non citare ad esempio le docce e la barbieria volute per i senzatetto. Ma secondo gli esperti, anche la paura dell’estremismo islamico spinge le persone a ricercare protezione nella religione dei padri e il desiderio di essere parte di una comunità riconosciuta.

Nonostante il bombardamento mediatico su gender e unioni civili la famiglia resta un valore. A Roma l'80,3% delle coppie coniugate si è sposato con rito religioso, mentre il 19,7% ha scelto matrimonio civile. La trasmissione della fede avviene oggi all'interno di nuclei profondamente cambiati, che vivono il cattolicesimo in maniera diversa rispetto al passato. Per il 34,4% dei romani è la famiglia è il nucleo fondamentale della società. E per il 33,4% è l'unione sacra di un uomo e una donna davanti a Dio e agli uomini (tra i cattolici il dato sale in questo caso al 43,8%). Solo il 5,7% dei romani ritiene che sia una istituzione superata, destinata a scomparire.

Il 40,4% dei romani cattolici si dichiara credente praticante, il 35,7% credente non praticante, il 22,9% saltuariamente praticante. E tra le altre confessioni solo il 38,9% si dice ateo convinto, mentre il 43% afferma di essere agnostico. Quasi tutti i genitori fedeli alla Chiesa Universale (il 99%) hanno battezzato i figli e la grande maggioranza (il 79,7%) ritiene che questo Sacramento sia fondamentale e coinvolga l'intera comunità parrocchiale. E' ancora molto diffusa anche la prima comunione: il 96,2% dei genitori cattolici (il 31,3% tra i non cattolici) l'ha fatta fare o la farà fare ai figli.

La Messa domenicale è il culmine della vita cristiana secondo il 30,1% dei cattolici, per il 26,6% è un'esperienza che aiuta a riflettere, per il 20,1% è una pratica di condivisione necessaria alla comunità dei credenti e solo per l'11,5% è un precetto poco significativo. Il 90,8% dei romani di questa confessione a Natale prepara l'albero, il 70% il presepe, il 51,1% va alla messa di mezzanotte. Ma il 32,3% dei genitori registra nel tempo un abbandono della religione da parte dei figli. A questo punto diventa fondamentale una figura di guida morale forte e coinvolgente: non a caso, il 77,9% dei romani cattolici considera oggi Papa Francesco il vero punto di forza del cattolicesimo.

Uno dei punti fermi che emerge dallo studio del Censis è il desiderio di molte famiglie (98,3%) di vedere una Chiesa capace di avvicinarsi di più ai giovani, comprendere i loro bisogni, ansie e problemi. Diversi nuclei (il 93,7%) vorrebbero una Chiesa più umile e vicina allo stie di San Francesco, il Santo di Assisi, mentre l'88,3% chiede una riscoperta dei valori del Concilio Vaticano II. Ma anche che attribuisca alle donne un ruolo maggiore nell'organizzazione ecclesiastica (66,2%).

Oltre la metà dei cattolici romani (56,2%) pensa che i sacerdoti dovrebbero potersi sposare e fare i figli. Il principale punto di forza della religione cattolica a Roma oggi è individuato nel carisma di Papa Francesco, prima ancora del messaggio di amore (28%) e di speranza (24,3%). Della religione cattolica non si accetta però fino in fondo la morale sessuale: il 73,2% dei cattolici ritiene che il magistero della Chiesa dovrebbe prendere atto dei cambiamenti dei comportamenti sessuali e rivedere le sue posizioni facendo cadere gli ultimi tabù.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'incendio al Cameron House Hotel in Scozia
SCOZIA

Fiamme in un hotel di lusso: 2 morti

Le fiamme hanno distrutto una grande porzione della struttura turistica
Incendio in una fabbrica in India
INCIDENTI SUL LAVORO IN INDIA

Mumbai, rogo in una fabbrica di dolci: 12 morti

Il calore sprigionato dal rogo ha causato un rapido cedimento di parte della struttura
Altero Matteoli
POLITICA IN LUTTO

Morto l'ex ministro Matteoli

Fatale un incidente all'altezza di Capalbio. Cordoglio nel mondo delle istituzioni
Pier Carlo Padoan
CASO BANCHE

Padoan: "Mai autorizzati colloqui dei ministri"

Il titolare del Mef: "Sugli istituti di credito la responsabilità è di via XX Settembre"
Luigi Di Maio
ELEZIONI

Di Maio apre alle alleanze

Il candidato premier M5s non esclude coalizioni: "Il 40% o governiamo con chi ci sta"
Marco Orsi e Luca Dotto
NUOTO | EUROPEI

Dotto, Orsi, Sabbioni: a Copenaghen brillano le stelle azzure

L'Italia vince la classifica per nazioni del torneo continentale di vasca corta con 959 punti
Un tunisino durante le proteste del 2011
PRIMAVERE ARABE

La Tunisia celebra la "rivoluzione dei gelsomini"

Sette anni fa scoppiava la rivolta che portò alla caduta di Ben Ali
I due presunti assassini: Raffaele Rullo e Antonietta Biancaniello
OMICIDIO LA ROSA

Il presunto killer: "Non sono stato io"

La madre ha dichiarato di aver fatto tutto da sola
Jacqueline de la Baume Dürrbach, Il cartone del Guernica esposto in Sala Zuccari, Palazzo Giustiniani, Roma
PICASSO

In mostra "Guernica icona di pace"

Alla Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani dal 18 dicembre al 5 gennaio 2018
Il Segretario del Pd Matteo Renzi
ELEZIONI

Renzi: "Il Pd sarà il primo partito"

"Boschi oggetto di un’attenzione spasmodica, si deve candidare"