SABATO 11 LUGLIO 2015, 000:15, IN TERRIS

LA POLIZIA AMERICANA HA PAURA DELL'I-PHONE

FABRIZIO GENTILE
LA POLIZIA AMERICANA HA PAURA DELL'I-PHONE
LA POLIZIA AMERICANA HA PAURA DELL'I-PHONE
pistola6In momento di grandi tensioni razziali, con i nervi della polizia a fior di pelle e una coscienza popolare che inizia a vedere nelle divisa il “nemico”, l’ultima custodia dell’iPhone rischia di essere la classica miccia nella polveriera.

Sembra infatti, anzi può sembrare, una vera e autentica semiautomatica, a seconda di come viene portata. Certo ne esistono di tutti i colori: bianche, blu e rosa. Ma anche nere. E da lontano è davvero difficile capire se una persona sia realmente armata oppure no. In una città caotica come New York, piena di obiettivi sensibili, e con le forze dell’ordine costantemente nel mirino, questa custodia rappresenta un problema serio.

"Questo custodia per il telefono cellulare è una pessima idea - ha scritto il dipartimento di Polizia di New York in un post su Facebook -. Gli agenti non hanno il lusso del tempo nel prendere decisioni in frazioni di secondo, non è possibile alimentare una cosa di questo genere.”

Anche l'ufficio del procuratore di Ocean County, NJ, ha commentato su Facebook: "il lavoro degli agenti di polizia è già abbastanza difficile, effettuare una seconda scelta quando qualcuno decide, senza pensare, di tirare fuori un oggetto simile mentre viene fermato è pericolosissimo".

Il senatore Chuck Schumer ha chiesto che le vendite delle custodie divengano illegali e ha esortato, per il momento, i rivenditori online, tra cui Amazon e eBay, a fermare immediatamente la vendita.pistola3

A febbraio a Los Angeles un agente ha ferito gravemente un giovane che era a fianco di un amico che aveva in mano un’arma finta; il vice sceriffo del nord California ha ucciso un altro ragazzo sparandogli sette volte dopo avere scambiato il suo fucile a pallini per un’arma da assalto. Un altro giovane è stato colpito a morte a Cleveland da un agente che aveva scambiato una replica di una rivoltella per una vera pistola. In tutti i casi le vittime erano minorenni, da 12 a 15 anni di età, e in tutti i casi gli agenti sono stati giudicati innocenti per “non avere avuto altra scelta” di fronte a quella che credevano fosse un’arma spianata contro di loro.

Per ora la custodia è in commercio in America, ma presto dovrebbe sbarcare anche in Europa. Sempre che la casa produttrice non decida – viste le polemiche e i rischi connessi in caso di incidenti - per un dietrofront e rimetta nella fondina il progetto.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
Il Papa con alcuni migranti
CONVEGNO

Chiese unite contro la xenofobia

Da domani vertice ecumenico in Vaticano