MERCOLEDÌ 30 NOVEMBRE 2016, 10:05, IN TERRIS

La Colombia verso la pace: ok del Senato al nuovo accordo con le Farc

FRANCESCO VOLPI
La Colombia verso la pace: ok del Senato al nuovo accordo con le Farc
La Colombia verso la pace: ok del Senato al nuovo accordo con le Farc
Bogotà ha approvato l'accordo di pace con le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (Farc), frutto di 4 anni di negoziati all'Avana. Il Senato ha esaminato la nuova versione dell'intesa concordata dopo il No nel referendum del mese scorso all'accordo voluto per chiudere un conflitto armato che ha fatto oltre 260 mila morti nel corso di cinque decenni.

La svolta


Il presidente colombiano Juan Manuel Santos ha parlato di proposte più forti e che recepiscono i cambiamenti chiesti dai detrattori della prima intesa. Tra questi l'ex presidente Alvaro Uribe, secondo il quale però anche questo secondo testo sarebbe troppo indulgente nei confronti dei leader della guerriglia. Ora la nuova versione dell'accordo passerà alla Camera bassa del Congresso per l'approvazione.

Il nuovo testo


Il nuovo testo, di 310 pagine rispetto alle precedenti 297, mette fine a 54 anni di guerra civile fra il governo e il gruppo filo marxista Forze Armate rivoluzionarie della Colombia. Come l'accordo precedente, raggiunto dopo quattro anni di negoziati a Cuba, l'intesa tratta dello sviluppo agrario, la smobilitazione dei guerriglieri e la loro partecipazione alla vita politica, la lotta al narcotraffico e tribunali speciali per i reati commessi durante la guerra civile.

La trattativa


Dopo il referendum che il 2 ottobre ha bocciato il primo accordo, Santos ha convocato tutte le parti politiche. Il dialogo si è concluso con 500 proposte di modifica divise in 57 temi, che sono state presentate alle Farc. Alla fine sono stati accettati cambiamenti su 56 punti, eccetto la richiesta di escludere dalla vita politica ex guerriglieri colpevoli di reati. Sia le Farc che il governo hanno infatti argomentato che l'obiettivo del processo di pace era proprio quello di favorire l'inserimento dei guerriglieri nella vita politica e civile.

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
VITERBO

Anziani coniugi trovati morti in casa

La coppia era stata avvolta nel cellophane. Ricercato il figlio che viveva con loro
COPPA ITALIA

Fiorentina e Milan, tris per i quarti

Stese Samp e Verona (3-2 e 3-0): derby al prossimo turno per Gattuso. Forte contestazione a Donnarumma
Giuseppe Sala
EXPO 2015

Sala accusato di concorso in abuso d'ufficio

Al sindaco di Milano è stato contestato il reato in relazione al capitolo "verde" dell'appalto per la...
Silvio Berlusconi
RISCHIO STRAPPO

Berlusconi: "Salvini? Fa i capricci"

Il leader del Carroccio duro dopo il 'no' di Forza Italia alle legge sui reati gravissimi: "Stop agli...
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"