Juve senza freni. Derby alla Roma

Avanzano i bianconeri che si portano a -1 dall’Inter. I giallorossi dominano la stracittadina con la Lazio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:08
Derby Roma Lazio
Foto da Twitter @OfficialASRoma

La domenica del pallone dice che la Juve è tornata. I bianconeri dimenticano l’uscita dalla Champions, battono 2-0 la Salernitana (gol di Dybala e Vlahovic), e salgono a meno uno dall’Inter terza in classifica: e alla ripresa, il 3 aprile, il derby d’Italia a Torino. Il derby di giornata, quello della Capitale, è della Roma che batte nettamente la Lazio per 3-0 con doppietta di Abraham e punizione da sogno di Pellegrini. I giallorossi scavalcano di nuovo la Lazio e si piazzano solitari al quinto posto.

Dybala-Vlahovic, la Juve vola: Inter a -1

La rincorsa della Juve non si ferma: 2-0 alla Salernitana e stasera bianconeri a meno uno dall’Inter. E alla ripresa del campionato, dopo la sosta, c’è proprio Juventus-Inter. E allo Stadium è già clima derby con cori anti Inter dopo il vantaggio firmato da Paulo Dybala. Proprio l’argentino è stato il protagonista del pomeriggio torinese, firmando il gol del vantaggio, prendendosi la standing ovation dello Stadium alla sostituzione e l’abbraccio con Massimiliano Allegri. E adesso, sotto col rinnovo. Con la Salernitana è finita 2-0: apre Dybala, chiude Vhahovic, per un pomeriggio da sogno per i bianconeri. Vantaggio lampo della Juve: quinto minuto, da Cuadrado a Vlahovic, sterzata della Joya e Sepe è battuto, con Dybala che esulta verso la tribuna. Ma stavolta di felicità. La Juve è padrona del campo, lo stesso Dybala sfiora il bis, poi lo fallisce anche Vlahovic che all’azione successiva si fa perdonare, raccogliendo il cross di De Sciglio, colpo di testa imperioso, ed è 2-0. Troppa Juve per la Salernitana anche nella ripresa, dove la musica non cambia. Poi il cambio della Joya tra gli applausi di uno stadio intero. Caso chiuso. La Salernitana ci prova con molto coraggio, ma senza sfondare. La Juve controlla senza patemi d’animo e porta a casa vittoria e tre punti d’oro che permettono ad Allegri di arrivare a meno uno dall’Inter. Il derby d’Italia del 3 aprile, è già cominciato.

Derby di Roma

Mourinho parte con il 3-4-2-1, affidando il derby ad Abraham terminale offensivo, c’è Zalewski esterno a sinistra. Mkhitaryan e Pellegrini alle spalle dell’inglese. mentre Zaniolo parte dalla panchina. Tridente offensivo pesante per Maurizio Sarri, con Felipe Anderson, Pedro e Immobile. Olimpico esaurito nell’ordine del 75% della capienza imposto fino ad oggi. All’Olimpico è dominio Roma, Lazio impalpabile. Mattatore assoluto Tammy Abraham che firma due gol e mette il derby in discesa. Primo gol dopo 56 secondi di testa a correggere una palla di Pellegrini schizzata sulla traversa, poi a correggere al volo un cross di Karsdorp. La ciliegina sulla torta del primo tempo, porta la firma del capitano Lorenzo Pellegrini con una punizione stellare che si infila all’incrocio. Mkhitaryan si vede negare il poker dalla traversa. Roma superlativa, Lazio a guardare. Nella ripresa la Lazio continua a soffrire. Ci provano i biancocelesti, ma dietro la Roma concede nulla. Anzi, i giallorossi falliscono ancora il poker con Abraham che spedisce alto da due metri. Finisce qui il derby di Roma, con la netta vittoria giallorossa che vale il quinto posto.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.