L’Inter è campione d’Italia, delirio in Piazza Duomo

Il pari fra Sassuolo e Atalanta consegna ai nerazzurri il diciannovesimo titolo. Esplode la festa a Milano, folla in piazza, poche mascherine e distanziamento

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:45
Milano Inter scudetto
Foto © Twitter

Probabilmente il copione si è scritto da sé all’inizio del match fra Sassuolo e Atalanta. Dopo una ventina di minuti per l’esattezza, quando il neroverde Boga, lanciato a rete, è stato atterrato dal portiere bergamasco Gollini. Rosso diretto e orobici in dieci per tutto il resto della partita. Un indirizzo ben preciso di quella che sarebbe stata la giornata della banda di Gasperini. Finirà 1-1 sul campo del Sassuolo, nemmeno male rispetto a un match praticamente disputato tutto in inferiorità numerica. Un risultato atteso come il pane dagli altri nerazzurri, quelli dell’Inter, forti del successo sul Crotone di ieri e solo in attesa di buone notizie dal Mapei. Che puntualmente arrivano.

Inter campione, festa a Milano

L’Inter vince il suo diciannovesimo scudetto, quello che interrompe l’egemonia della Juventus, durata nove lunghi anni. Un titolo meritato per quanto visto in campo, per la capacità del gruppo di reagire al momento di flessione e anche per quella di Antonio Conte di creare l’amalgama giusto, rigenerando giocatori che apparivano fuori dal progetto (vedi Perisic ed Eriksen) e tirando fuori il meglio dagli altri. Quattro giornate d’anticipo sulla fine del campionato e l’Inter ha già vinto, capitalizzando al meglio una stagione condotta vincendo la resistenza dei cugini del Milan e poi prendendo il largo al momento giusto.

Tanta festa, poca prudenza

Piazza Duomo torna a tingersi dei colori della Beneamata, esattamente undici anni dopo la conquista dell’ultimo titolo. In piena pandemia e con la ovvia dose di prudenza che avrebbe dovuto accompagnare anche la festa, attesa e preventivata vista la situazione. Ai piedi della Madonnina, tuttavia, la prudenza salta, le regole pure e l’entusiasmo produce mascherine abbassate e un assembramento di sicuro non consono ai tempi attuali. Trentamila persone in una sola piazza, nessun problema di ordine pubblico ma un intervento delle Forze dell’ordine per sgonfiare il troppo caos di Piazza Cairoli. Anche qui tutto senza problemi, coi tifosi che si sono allontanati.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.